giovedì 18 gennaio 2018

Recensione - La felicità domestica di Lev Tolstoj per Fazi Editore

TITOLO: La felicità domestica
AUTORE: Lev Tolstoj
EDITORE: Fazi
PREZZO: € 9,00
PAGINE: 111
USCITA: 18 gennaio 2018


Rimasta orfana a diciassette anni, Mascia vive con Sonia, la sorella minore, e Katia, la governante. L’inverno è lungo e cupo, nella campagna russa: le finestre gelate, le stanze vuote, le persone silenziose. Finché a portare un po’ di luce arriva lui, Serghièi Mikhàilovic, un vecchio amico di famiglia: aveva lasciato una bambina e ritrova una giovane donna avvenente. Dopo un corteggiamento fatto di bisbigli, mezze confessioni e impacciati camuffamenti, Mascia e Serghièi si sposano, lei più che mai convinta che i vent’anni di differenza non intaccheranno il loro amore, lui, dall’alto della sua età, ben più dubbioso eppure disposto a illudersi. Ma come l’innamoramento, anche la consunzione del rapporto è una cronaca annunciata. Ben presto la ragazza scoprirà che la vita coniugale e i propri sentimenti nei confronti del marito sono molto più complessi di quanto immaginasse e hanno poco a che fare con le nozioni di vita matrimoniale che aveva appreso da bambina.
Con grande finezza e attraverso uno sguardo molto moderno, il romanzo racconta le incomprensioni, le incrinature sempre più profonde nei rapporti coniugali e il loro sfociare nel distacco e nell’indifferenza reciproca. Scritto nel 1859 da un Tolstoj trentaduenne che in queste pagine adotta per la prima volta il punto di vista della donna, La felicità domestica segna una tappa importante per la nascita della consapevolezza femminile in Europa. 

Ciao a tutti lettori cari, esce oggi per la Casa Editrice Fazi questo meraviglioso romanzo, "la felicità domestica" di Lev Tolstoj.
Partiamo dalla copertina del romanzo...è semplicemente meravigliosa, un'opera d'arte, in realtà le copertine che la Fazi assegna ai suoi romanzi sono tutte spettacolari ma questa ha un tocco in più, qualcosa di antico, vittoriano, e io amo quello stile, per non parlare dei colori e di tutti quei fiori raffigurati dietro la donna seduta...bellissimi, danno quel tocco di unicità alla copertina. 
"La felicità domestica" narra la storia di Mascia, un ragazza che a diciassette anni rimane orfana, la storia d'amore tra lei ed un uomo di età maggiore rispetto alla sua, tra i due infatti c'è una differenza d'età di circa venti anni. Il romanzo parla dell'inizio della loro relazione, dell'innamoramento dei due, analizzando poi la loro vita "domestica", i problemi che ne derivano dopo il matrimonio. 
Il romanzo mi è piaciuto molto, Lev Tolstoj ha un modo di narrazione unico, in alcuni punti ho avuto la sensazione di leggere una poesia, ho amato il modo in cui sono descritti i luoghi e i sentimenti dei personaggi, i loro stati d'animo, le loro emozioni, sembra di vedere e di vivere tutto in prima persona, durante la lettura infatti ho immaginato tutto partendo dalla descrizione di un luogo all'espressione assunta da uno dei personaggi.
Un classico che deve essere assolutamente letto perché è davvero qualcosa di meraviglioso. In sole 111 pagine Lev Tolstoj è riuscito a farmi vivere un viaggio indietro nel tempo vivendo anche problematiche molto attuali, come le problematiche che possono derivare da un matrimonio.
Consigliatissimo per chi ama i classici e anche per chi non è solito leggerli.


mercoledì 17 gennaio 2018

Segnalazione: L'ALTRA FACCIA DELLA LUNA - Simona Mendo - Liberodiscrivere Edizioni

Cari lettori oggi vi voglio segnalare questo bel libro di Simona Mendo, "L'ALTRA FACCIA DELLA LUNA". Una storia molto emozionante e coinvolgente.




TITOLO: L'ALTRA FACCIA DELLA LUNA
                 AUTORE: Simona Mendo
                 EDITORE: Liberodiscrivere edizioni
                 PAGINE: 256
                 PREZZO CARTACEO: € 15,00
                 PREZZO EBOOK: € 4,99



Luna è una bellissima ragazza di diciott'anni. È una studentessa modello, la figlia che ogni genitore desidererebbe avere. È solare, sempre sorridente, generosa e altruista. E, soprattutto, non è una da colpi di testa. Finché un giorno, il giorno del suo diciottesimo compleanno, esce di casa per incontrarsi con le amiche e non fa più ritorno. Luna entrerà nel cuore di ogni lettore, così come è entrata in quello dell'autrice, nell'attimo stesso in cui si sono incontrate e ha deciso di fidarsi di lei svelandole la sua straordinaria vita. "Mi aggrappo con le mani alle soffici pieghe del maglione, chiudo gli occhi e mi raggomitolo nel suo abbraccio, inspirando a fondo il profumo della sua pelle. Forse è arrivato il momento giusto per mostrargli l'altra faccia della luna. La mia."


CHI E' L'AUTRICE
Simona Mendo è nata a Genova nel 1977. Sposata e madre di due spendide bambine, vive Genova, dove porta avanti con dedizione lo studio odontoiatrico di famiglia insieme alle sorelle. Fin da ragazza, accanita lettrice di romanzi d'amore, ha riempito interi quaderni di storie travagliate e appassionanti, scritte rigorosamente con la penna blu. Una di queste, "L'altra faccia della luna", diviene ora il suo primo romanzo.

ALCUNI ESTRATTI DA "L'ALTRA FACCIA DELLA LUNA"


FURIO
Quando infine la salutai davanti a casa, sentii una morsa nel petto all’idea di dovermi separare da lei.
E fu in quel preciso istante, mentre la guardavo salire le scale e sparire con un cenno alla mia vista, che realizzai quello che non avevo ancora capito.
Luna mi aveva stregato fin dal primo sguardo e volente o nolente ormai la mia vita apparteneva a lei.
E la sua a me.

LUNA
Io continuo a camminare con lo sguardo basso, concentrandomi a mettere un piede davanti all’altro.
La sua voce però mi immobilizza all’istante.
“Ben arrivata, signorina Argenti.” È profonda, penetrante.
È un’onda anomala che mi strappa definitivamente alla mia zattera e mi solleva in aria dandomi l’impressione di volare, su, sempre più su, dopodiché mi sbatte giù con forza, frantumando il mio corpo e il mio cuore in mille minuscoli pezzi. Che non riuscirò mai più a riattaccare.

FURIO
Quando infine la salutai davanti a casa, sentii una morsa nel petto all’idea di dovermi separare da lei.
E fu in quel preciso istante, mentre la guardavo salire le scale e sparire con un cenno alla mia vista, che realizzai quello che non avevo ancora capito.
Luna mi aveva stregato fin dal primo sguardo e volente o nolente ormai la mia vita apparteneva a lei.
E la sua a me.

LUNA
Io continuo a camminare con lo sguardo basso, concentrandomi a mettere un piede davanti all’altro.
La sua voce però mi immobilizza all’istante.
“Ben arrivata, signorina Argenti.” È profonda, penetrante.
È un’onda anomala che mi strappa definitivamente alla mia zattera e mi solleva in aria dandomi l’impressione di volare, su, sempre più su, dopodiché mi sbatte giù con forza, frantumando il mio corpo e il mio cuore in mille minuscoli pezzi. Che non riuscirò mai più a riattaccare.

FURIO
Luna mi guarda ammutolita, incapace anche solo di respirare.
Ho come l’impressione che la sua bocca stia per aprirsi in una supplica, ma si richiude immediatamente in un silenzio ostinato.
Tutte le energie mi abbandonano all’istante. Allento la morsa in cui l’ho serrata e, indietreggiando di un passo, con voce amara le dico: “L’hai voluto tu…”

LUNA
Corro.
Corro senza voltarmi. Corro finché ho la forza di correre.
Corro oltre il giardino pensile. Corro sotto l’albero di bottiglie rosse. Corro per strada. Corro giù da Stradone Sant’Agostino, fino alla chiesa di San Donato. Davanti alla chiesa smetto di correre. Entro, mi rannicchio in un angolo e inizio a piangere.
E nemmeno so perché.

LUNA
E in questo momento ho bisogno di solitudine e, soprattutto, di aria. Mi avvio a grandi passi su per la creuza, controllando alle spalle che non spunti qualcuno che mi costringa a tornare indietro. Perché ora ho necessità di pensare. Prima di oltrepassare quella soglia la mia strada era dritta, piena di sogni e speranze. Poi lui ha capovolto tutto e ha gettato sulla mia strada dossi e curve pericolose.
Ora la mia strada sarà di nuovo dritta e segnata. E tutto ciò mi terrorizza e mi toglie il fiato.

STELLA
Luna sta sicuramente aggiornando il suo diario, è tutta concentrata, e sul viso le sta spuntando un accenno di sorriso. (…) E spero che Babbo Natale quest’anno le abbia portato in dono quello che desidera più di ogni altra cosa, quello che desidero anch’io per lei e che non dimentico mai di aggiungere in fondo alla mia letterina. E, forse, dal sorriso luminoso che non accenna a scomparire dal suo volto, quest’anno Babbo Natale l’ha veramente accontentata e ha fatto anche a lei il regalo che si merita.
Finalmente la felicità.


BUONA LETTURA...STEFY

lunedì 15 gennaio 2018

Segnalazione: NOVITA' NEWTON COMPTON


Buongiorno lettori ecco alcune novità NEWTON COMPTON EDITORI in libreria questa settimana!


TITOLO: AI TUOI ORDINI
AUTORE: Giulia Ross
EDITORE: Newton Compton 
PAGINE: 260
PREZZO: 0,99


Dall'autrice del bestseller Ho scelto te
È un giorno come tanti quando all'improvviso la vita di Alain Bercher, giovane specializzando in Medicina, viene sconvolta. La morte improvvisa di un paziente lo induce a credere di non poter più proseguire con i suoi studi, tradendo così le aspettative della famiglia. Ma proprio quel giorno Alain incontra una donna misteriosa sul ponte del fiume Limmat. Lei è bellissima e fredda come una dea. I due scambiano solo poche parole eppure per Alain quello sarà l'inizio di una lunga discesa che lo porterà a fare i conti con la parte più buia della propria anima. Chi è Isabel? Che cosa nasconde? Fin dove lo porterà il folle amore per lei? 









TITOLO: LIBRI, AMORE, SEGRETI. GENNAIO
AUTORE:Della Parker
EDITORE: Newton Compton
PAGINE: 96
PREZZO: € 0,99


Unisciti al gruppo di lettura: sei donne che si incontrano regolarmente per parlare di libri
Le sei donne del villaggio in riva al mare di Little Sanderton aspettano con ansia il loro appuntamento con il gruppo di lettura per parlare del loro amore per i libri.
Anne-Marie è sempre stata fiera delle sue abilità di Cupido, anche se ad essere sinceri ha avuto solo un successo vero e proprio come creatrice di coppie. Quest’anno è determinata a fare di meglio: ogni single di Little Sanderton dovrà essere aiutato a trovare l’anima gemella. Ma nonostante la sua insistenza per dare consigli agli altri, la vita di Anne-Marie non potrebbe essere più lontana da una fiaba. Schiacciata dalle preoccupazioni per il suo burbero padre e le difficoltà della sua attività economica, non ha proprio tempo per l’amore. Le sue amiche del gruppo di lettura sapranno sicuramente aiutarla: dopotutto, l’amore può essere trovato nei posti più impensabili…
Questo gennaio il bookclub commenterà Emma di Jane Austen… Ma chi ha tempo per la fantasia quando l’amore è nell’aria?


DELLA STESSA AUTRICE 

LIBRI, AMORI, SEGRETI. DICEMBRE

BUONA LETTURA...STEFY

domenica 14 gennaio 2018

Segnalazione: IL MIO CHIODO FISSO - Cathryn Fox - Triskell Edizioni

Cari lettori ecco una storia ricca di passione! "IL SUO CHIODO FISSO" di Cathryn Fox edito da Tiskell Edizioni disponibile dal 15 GENNAIO 2018






TITOLO: IL SUO CHIODO FISSO
TITOLO ORIGINALE: His obsession next doorAutrice: Cathryn Fox
AUTRICE: Cathryn Fox
COLLANA: Romance
SERIE: In The Line of Duty #1
TRADUTTRICE: Francesca Bernini
GENERE: Contemporaneo
PAGINE:145
PREZZO: € 4.99


“Una volta che la miccia è accesa, c’è un solo modo per spegnere la fiamma.”
Un anno fa, Colle Sullivan ha fatto una promessa sul campo di battaglia, sigillata con il sangue di un uomo morente: prendersi cura della sorella minore del suo migliore amico. E adesso è costretto a convivere con il fatto che Gemma Matthews è del tutto off limits.
Benché Gemma abbia sempre avuto una cotta per l’artificiere – moro e bellissimo, anche se fin troppo serio – non riesce a dimenticare il suo passato rifiuto. Ed eccoli ora, dieci anni dopo, con Cole ancora nel ruolo di protettore. Ma quando lei lo scopre a osservarla dalla casa di fronte, coglie al volo l’opportunità di fargli vedere tutto ciò che si è perso.
Cole riesce a malapena a mantenere la calma davanti allo spettacolino di Gemma in camera da letto. Non è mai stato un uomo che corre rischi, ma la campagna di seduzione senza limiti della donna accende la miccia di una bomba che può solo finire per esplodergli in faccia.
Il pensiero di fare marcia indietro viene spazzato via da una passione bollente e sconsiderata che lo lascia con un quesito: come farà a vivere tra i cocci acuminati della promessa infranta?

BUONA LETTURA...STEFY












venerdì 12 gennaio 2018

Segnalazione: ASPASIA - CECILIA COZZI - David and Matthaus edizioni


Cari lettori oggi voglio segnalarvi questo bel romanzo storico di Cecilia Cozzi, "ASPASIA". Una bellissima storia ambientata nell'antica Grecia.




TITOLO: ASPASIA Storia di una donna
AUTORE: Cecilia Cozzi
EDITORE: David and Matthaus Edizioni
PAGINE: 194
PREZZO CARTACEO: € 12,70

Antica Grecia, V secolo a.C. Alle soglie di una vecchiaia ormai incalzante, Aspasia ripercorre, allietata dalla brezza estiva, la sua vita intensa e avventurosa, segnata da un amore unico e irripetibile, quello per il suo Pericle. Lo aveva incontrato, appena salpata da Mileto, nella vivace Agorà di Atene, ora all'apice del suo splendore: lei non era altro che una fanciulla colta e raffinata, approdata in una terra straniera con la sola guida dell'anziano padre Alcibiade, mentre lui era l'uomo politico più in vista e influente della città, dotato di un eloquio trascinante e di un carisma ammaliante. Bastò solo uno sguardo e tutto si compì: quella stessa sera, a un banchetto, i due confessarono i reciproci sentimenti e suggellarono la loro passione con un bacio. Da quel momento, comincia un duro cammino per i due amanti, circondati dal sospetto e dalla riprovazione dei più, sullo sfondo di un'Atene travagliata da divisioni politiche e pericolosamente avviata verso una nuova, terribile guerra contro la storica rivale Sparta.



INTERVISTA CON L'AUTRICE

1) Come ti sei avvicinata alla scrittura?

Mi sono avvicinata alla scrittura fin da bambina, essendo molto curiosa e piena di immaginazione. La scrittura diventò presto un mezzo privilegiato per esprimermi con gli altri e dar voce alla mia interiorità, nelle più svariate occasioni. Purtroppo, non l'ho coltivata sempre con sistematicità, a causa del sopraggiungere di altri impegni. In realtà, grazie agli incentivi di alcuni amici conosciuti in università, vi sono tornata con rinnovata energia, decidendo di dedicarle più tempo e più spazio. E riscoprendo, una volta per tutte, il suo potere vitale e la sua capacità di sprigionare le energie e i sogni nascosti in ognuno di noi.

2) La tua scelta è ricaduta su un romanzo storico, come mai hai preferito questo genere ad un altro?

Sono sempre stata molto affascinata dalla storia, in particolare quella antica: il desiderio di conoscere il passato costituiva un potente richiamo per una ragazza curiosa e assetata di conoscenza come me. In realtà, più che decidere consapevolmente per un genere letterario ben preciso, ho scelto la storia da raccontare: la vicenda di Aspasia, donna colta, intelligente e brillante, unita al grande stratego Pericle, mi ha sempre ispirato, spronandomi a diffonderla presso un pubblico sempre più ampio. 

3) Come mai proprio quel periodo storico?

Da classicista, ho sempre avuto un debole per l'Atene Classica: il V secolo AC coincide l'acme politico e culturale di questa polis greca, un'effimera stagione in cui si sviluppa concretamente la prima democrazia diretta della storia, si mettono in scena le tragedie di Sofocle ed Euripide e si discute per le strade assieme a Socrate o si impara la retorica e i segreti del "bel parlare" grazie ai sofisti. Un 'epoca di grandi contrasti e fermenti, in cui apogeo politico e culturale diventano un tutt'uno, lasciandoci un'eredità immortale, sintetizzata splendidamente dai marmi dell'Acropoli.

4) Che tipo di lettrice sei?

Sono una lettrice molto vorace: se la storia mi cattura, divoro interi capitoli, pur di arrivare allo scioglimento finale. Mi piace, inoltre, soffermarmi su passaggi o descrizioni che mi hanno particolarmente colpito: mi capita spesso di rileggerli o di ritornarci per riassaporarne i contenuti, anche a distanza di tempo. Non ho un luogo preferito per leggere: i libri mi accompagnano ovunque, al mare ed anche in treno o in aereo, durante i miei viaggi. 

5) Quali sono i tuoi autori preferiti?

Ho molto amato Khaled Hosseini e i suoi libri ambientati nella sua terra, piena di contraddizioni e di personaggi meravigliosi. Mi piace molto anche Valerio Massimo Manfredi e la sua capacità di unire la storia alla scorrevolezza della narrazione. Per la medesima ragione, mi porto nel cuore Marguerite Yourcenar e il suo intramontabile libro "Le memorie di Adriano". Tuttavia, non disdegno qualcosa di più leggero, come i romanzi di Sveva Casati Modignani.

6) Pensi di scrivere un altro romanzo in futuro? Se sì, rimarrai sempre sul genere storico o cambierai?

Sicuramente, mi piacerebbe tornare alla scrittura e dar vita ad un nuovo romanzo, sebbene sia ancora indecisa sulla storia da narrare e la sua ambientazione: sicuramente, il genere storico costituisce ancora un potente richiamo, ma non escludo incursioni in altri campi.






















Sicuramente, mi piacerebbe tornare alla scrittura e dar vita ad un nuovo romanzo, sebbene sia ancora indecisa sulla storia da narrare e la sua ambientazione: sicuramente, il genere storico costituisce ancora un potente richiamo, ma non escludo incursioni in altri campi.











giovedì 11 gennaio 2018

Recensione - "La felicità arriva quando scegli di cambiare vita" di Raphaelle Giordano per Garzanti

TITOLO: La felicità arriva quando scegli di cambiare vita
AUTORE: Raphaelle Giordano
EDITORE: Garzanti
PREZZO: € 17,90
EBOOK: € 9,99
PAGINE: 304

Per il manager Maximilien Vogue la giornata è iniziata con il piede sbagliato. Sta di nuovo litigando con la bella Julie che ora, stanca delle continue discussioni, gli porge un volantino con la presentazione di un cor-so quanto mai insolito. Un corso tenuto da una donna altrettanto stravagante. Si chiama Romane e di pro-fessione combatte l’arroganza sempre più diffusa. È convinta che il mondo sarebbe un posto migliore se tutti praticassimo la gentilezza. Lei sa come insegnarla e offre un biglietto di sola andata per la felicità a chi sceglie di mettersi in gioco. Da buon scettico, Maximilien non crede a una sola parola. Ma poi, un po' per gioco un po' per curiosità, decide di iscriversi al corso. Dapprima i consigli di Romane gli sembrano semplici e banali. Eppure, a poco a poco, si accorge che dentro di lui qualcosa sta cambiando. Scopre che basta un piccolo gesto, ogni giorno, per ritrovare il piacere della condivisione e la bellezza della quotidianità: al mat-tino dedicare almeno un’ora a prendersi cura di un fiore o di un animale domestico; annotare quanti «gra-zie» riusciamo a dire prima di andare a letto; imparare a riconoscere e accettare gli errori commessi duran-te la giornata. E si rende conto che non c’è niente di meglio che trascorrere del tempo con gli amici e ri-prendere la buona vecchia abitudine di stringere la mano per ritrovare rapporti autentici e duraturi. Per-ché è solo mostrando il nostro lato più sensibile e attento alle esigenze degli altri che possiamo cambiare la nostra vita e raggiungere la felicità. Quella vera che, una volta trovata, non si può più dimenticare. 
Raphaëlle Giordano ha fatto il suo ingresso trionfale nel panorama letterario internazionale con il bestseller La tua seconda vita comincia quando capisci di averne una sola, che a pochi giorni dall’uscita ha convinto pubblico, critica e librai ed è diventato un caso editoriale, tuttora in vetta alle classifiche dei libri più venduti. Ora firma La felicità arriva quando scegli di cambiare vita, un nuovo straordinario romanzo che ci esorta a non prenderci troppo sul serio e a sfidare anche le certezze per scegliere di ascoltare sempre i nostri desideri più profondi.

Oggi esce in libreria il nuovo romanzo di Raphaelle Giordano autrice di "la tua seconda vita comincia quando capisci di averne una sola".

"La felicità arriva quando scegli di cambiare vita", un titolo davvero meraviglioso che porta a pensare fin da subito ad una lettura piacevole, piena di significato e molto istruttiva, è ciò che mi ha spinto a voler leggere questo meraviglioso romanzo, e il mio intuito non ha fallito.
Il romanzo parla della  storia di Romane, una giovane donna che vive a Parigi ed è famosa per i suoi corsi di iper-arroganza, corsi il cui scopo è quello di curare questa sindrome molto comune sia negli uomini che nelle donne. Un giorno nello studio del grande Maximilien Vogue è in corso un litigio tra lui e Julie e quest'ultima esasperata gli consiglia di frequentare uno dei corsi di Romane per liberarsi dal suo carattere molto ma molto arrogante, Maximilien inizialmente rifiuta e considera il corso una perdita di tempo ma poi a causa della pressione di Julie e della sua segretaria decide di parteciparvi. Durante la durata del corso Maximilien causa molti problemi sia a Romane che agli altri pazienti proprio a causa del suo carattere ma successivamente i metodi che Romane utilizza riescono ad ammorbidirlo. Il corso man mano diventa molto interessante per Maximilien anche perchè lui resta attratto dalla bella Romane.
Il romanzo ha subito catturato la mia attenzione partendo dal titolo per poi finire alla storia, una storia molto bella che insegna molto e da anche molti consigli utili, infatti durante la lettura mi sono imbattuta in tutti i corsi tenuti da Romane e vi assicuro che ho avuto l'impressione di partecipavi anche io prendendo in considerazione molti consigli di Romane i quali mi hanno indotta a riflettere molto su un cambiamento personale, cambiamento che spesso porta alla felicità. A volte la nostra vita ci risulta noiosa, infelice, e il rimedio a questa infelicità è cercare di cambiare se stessi in meglio, cercando di non pensare solo a se stessi ma anche ai desideri degli altri, cercando di aiutare il prossimo, di essere più pazienti, più comprensivi e di scendere dal piedistallo.
Amo i romanzi che oltre a regalare una bella storia danno anche insegnamenti di vita, insegnamenti che cambiano, io li considero romanzi che lasciano il segno e "la felicità arriva quando scegli di cambiare vita" è uno di questi.
Ho adorato Romane e Maximilien e ho adorato tutti gli altri personaggi, ognuno dei quali mi ha trasmesso diverse emozioni.
Consigliatissimo per chi vuole una lettura riflessiva che può portare al cambiamento, una lettura che oltre a regalarvi una bellissima storia vi insegnerà anche tanto.
Il romanzo sarebbe perfetto anche come regalo, un regalo da fare a qualche conoscente affetto da arroganza, io ho già aggiunto due nomi alla lista e credo che sarà un regalo molto azzeccato e se i consigli di Romane non faranno effetto...beh pazienza.

Segnalazione: LA FATTORIA DEI GELSOMINI - Elizabeth Von Arnim - Fazi Editori


Cari lettori ci sono novità in casa Fazi Editori, vi segnalo "LA FATTORIA DEI GELSOMINI" di Elizabeth Von Arnim, in libreria e negli store on line dal 11 GENNAIO 2018.





TITOLO: La fattoria dei gelsomini
AUTORE: Elizabeth Von Arnim
EDITORE: Fazi
PREZZO: € 15,00
EBOOK: € 4,99
PAGINE: 280
USCITA: 11 gennaio

Lady Daisy e sua figlia Terry hanno invitato alcuni ospiti a trascorrere il fine settimana nella loro dimora di campagna. Ma la padrona di casa, di solito ineccepibile, non si rivela all’altezza. Più passa il tempo, più il soggiorno, che culmina in un interminabile pranzo, diventa un supplizio per tutti: il caldo è insopportabile, le interazioni obbligate alla lunga sfiancano, e il dolce all’uva spina, causa di imbarazzanti malesseri, è il colpo di grazia. Sempre più in- sofferenti, Mr Topham e il misterioso Andrew trovano rifugio in una lunga partita a scacchi, che si protrae fino a notte inoltrata, quando tutti gli altri sono già a letto. Peccato solo che la candida Terry, il mattino dopo, sappia chi ha vinto. A questo punto i sospetti di adulterio della moglie di Andrew diventano certezza: alla giovane Rosie non resta che mettere a punto la vendetta. E quale miglior alleata, se non la madre, l’esuberante Mrs de Lacy, scaltra come poche, che non vede l’ora di irrompere sulla scena, avendo già fiutato l’occasione per guadagnarci qualcosa?
Con la sua eleganza e la sua ironia tagliente, Elizabeth von Arnim ci racconta tutto quello che si nasconde dietro l’ipocrisia dei salotti dell’aristocrazia inglese in un romanzo che fa ridere e sorridere spesso, pervaso di un allegro cinismo e di un’irriverente satira sociale.