mercoledì 6 gennaio 2016

Intervista ad Alessandra Angelini "La mia Musica sei tu"


Cari lettori oggi ci faremo una piacevole chiacchierata con Alessandra Angelini, autrice del bellissimo libro "La mia musica sei tu", un libro che ho letto con piacere che mi è piaciuto davvero tanto, se volete leggere la recensione cliccate qui --------> Recensione

Ed ora chiacchieriamo con l'autrice, l'argomento riguarderà l'amore <3 


·        

     1. Che rapporto hai con l'amore?
 Credo che l’amore sia un sentimento potente in grado di muovere il mondo. Cosa sarebbe la vita senza l’amore, in qualsiasi forma ci si presenti? La mia risposta è un posto vuoto, arido, in cui non voglio vivere.

2. E stato difficile per te scrivere la storia d'amore del tuo libro? Qualcosa o qualcuno ti ha dato l'ispirazione?
 Ho iniziato a scrivere questa storia dopo aver accantonato un altro racconto perché non mi soddisfaceva. La storia di Denis e Isabella mi ronzava per la testa già da un po’. Ho scritto, sperando di riuscire a tradurre in parole l’idea che avevo di loro.

3. Come pensi che si siano modificati i rapporti d'amore nel corso del tempo? (puoi anche fare esempi di grandi storia d'amore di grandi classici)
 L’amore, quello con la “A” maiuscola, non credo sia cambiato. E' un istinto semplice ma basilare come il respirare. Quello che è cambiato nel corso degli anni è il modo di esprimerlo, abbiamo guadagnato in spontaneità ma forse abbiamo perso l’importanza dei piccoli gesti d’amore. Figli di una società pronta all’uso, difficilmente troveremo nei libri contemporanei quella grande passione capace di superare ogni ostacolo, nuovi Jay Gatsby o Florentino.

4. Come ti sei avvicinato alla scrittura?
Leggo da quando ero una bambina, la scrittura è una passione venuta più tardi. E’ come se mi fosse servita una sorta di maturazione, dovessi crescere, vivere esperienze, per poter scrivere delle storie degne di essere raccontate. Ho iniziato quasi per gioco, uno scherzo tra amiche. Quello che non mi aspettavo era di non riuscire più a farne a meno. 

5. Che tipo di lettore sei?
Sono una lettrice ‘onnivora’, leggo di tutto in base all’umore del momento. Se potessi sbirciare nella mia libreria troveresti romance, fantasy e urban fantasy, gialli, thriller e tanta narrativa.

6. Che messaggio vuoi dare ai lettori che leggeranno il tuo libro?
Di non smettere mai di sognare, di non permettere a nessuno di rubarci i nostri sogni, il nostro futuro.

7. Hai un tuo rituale di scrittura?
Sono un pessimo esempio, o meglio, sono l’esempio di quello che non andrebbe fatto: dopo essermi costruita in testa la scaletta della storia (in testa, capite?!), inizio a scrivere e seguendo l’impulso del momento vado a riempire il puzzle del libro. Di solito scrivo la sera, post lavoro, post casa, stanchezza permettendo. Puoi capire perché la fase di editing non sia solo un pro forma, nel mio caso è assolutamente necessaria.

8. Cosa ti ha lasciato questo libro oltre alla soddisfazione di vederlo pubblicato?
La vera soddisfazione mi è arrivata da chi si è avventurato a leggere il libro, dai loro messaggi, dalle foto. Grazie a questo libro ho conosciuto tante belle persone, alcune delle quali sono diventate delle care amiche. Questo non ha prezzo.

9. Una citazione che ami particolarmente( possibilmente d'amore tua o di altri)?
Posso lasciartene due a cui sono particolarmente legata?
La fiducia è un dono prezioso che va guadagnato e ogni volta che qualcuno ti ferisce, è sempre più difficile concederla. È una forma di autodifesa, ti aspetti il peggio dagli altri e perdi quanto c’è di buono nella vita.

Denis era l’ingranaggio mancante del complesso macchinario che faceva funzionare il mio cuore, il pezzo senza il quale ero solo carne e sangue. Lui era il soffio di vita in grado di compiere quella magia.



2 commenti:

  1. Grazie mille Annalisa, per lo spazio che mi hai concesso, per la squisita ospitalità che io, Izzy e Denis abbiamo ricevuto sul tuo blog <3

    RispondiElimina
  2. Uffy mi stavo perdendo questa magnifica intervista per fortuna mi sono messa a curiosare tra i vari post grazie per le belle parole Alessandra e soprattutto grazie per averci regalato un pò di Izzy e Denis

    RispondiElimina