lunedì 30 maggio 2016

Un anno per un giorno / Recensione / Massimo Bisotti


TITOLO: Un anno per un giorno
AUTORE: Massimo Bisotti
EDITORE: Mondadori
PAGINE: 230
PREZZO: 16,00 euro

Alex Gioia è uno dei più famosi cantanti italiani. La sua vita, baciata dal successo, è attraversata da un cruccio che lo tormenta: non aver potuto vivere fino in fondo la sua storia d'amore con Greta, una ragazza più giovane di lui, conosciuta durante un evento a Napoli. Alex e Greta si sono rincorsi, si sono sfiorati, ma il momento per loro non è stato mai quello giusto.
Da qualche tempo Alex si è trasferito a Parigi, per riprendere fiato in una città in cui non conosce nessuno e nessuno lo conosce, per ritrovare la sua ispirazione perduta. Un giorno, in metrò, si incuriosisce osservando una donna che scende sempre a fermate diverse con persone diverse, facendo delle bolle di sapone. Ne resta affascinato, si presenta e si ritrovano a parlare di occasioni mancate e di rimpianti. Improvvisamente Nirvana, questo è il nome della ragazza, offre ad Alex un dono: un tubo di bolle di sapone. Un tubo magico, gli spiega, e ogni volta che soffierà potrà tornare a un giorno del suo passato, e cambiarlo. Ma ogni viaggio avrà un prezzo. Per ogni tentativo fatto per tornare indietro nel tempo, Alex dovrà dare in cambio un anno della sua vita. Un anno per un giorno.
Alex torna all'albergo in cui vive, credendo sia uno scherzo. Finché, ripensando a Greta, non osserva il tubo e viene preso dalla voglia di soffiare. E se Nirvana avesse detto la verità? Se davvero il passato si potesse cambiare?
A due anni dallo straordinario successo del Quadro mai dipinto, Massimo Bisotti torna in libreria con il suo nuovo romanzo. Le meditazioni sui temi fondamentali dell'esistenza umana, quali il tempo e la sua stretta connessione con il caso, il destino e il vero amore, si inseriscono in una trama avvincente e metafisica. Ambientato tra Parigi e Napoli, di cui Bisotti come nessuno sa restituire l'incanto e la bellezza, e popolato di personaggi indimenticabili, come il concierge Etienne e la bellissima modella Charlotte - rimasta paralizzata dalla vita in giù dopo un incidente - che Alex ha conosciuto sulla tomba di Oscar Wilde al cimitero di Père-Lachaise, Un anno per un giorno è un libro emozionante, inatteso, profondo.

"Noi amiamo essenzialmente quello che ci manca."

Amo Massimo Bisotti, i suoi libri sono pura poesia, una poesia che arriva al cuore del lettore, che fa riflettere, che fa innamorare, che fa sperare, è ciò che ho provato leggendo i suoi romanzi.
"Un anno per un giorno" è l'ultimo romanzo di Massimo Bisotti, l'ho atteso per mesi sapendo già che me ne sarei innamorata ed infatti è stato così, l'ho letto in un periodo particolare della mia vita, un periodo triste, fatto di confusione, un periodo dove ho totalmente perso ogni speranza sull'amore e su tutto riguardante la mia vita e "un anno per un giorno" è stato come un amico in grado di comprendermi, un luogo sicuro dove rifugiarmi nelle giornate malinconiche, in ogni singola pagina ho riconosciuto i miei stati d'animo e le risposte, le soluzioni alle mie molteplici domande, i romanzi di Bisotti mi hanno sempre aiutata nei momenti più difficili, per me sono una consolazione, i suoi pensieri mi scaldano il cuore e mi danno conforto.

"E non importa quanto oggi ti sia lontano.
Tu mi sei sempre a un millimetro di cuore."

"Un anno per un giorno" è un romanzo stupendo che consiglio a tutti coloro che vogliono vivere un emozione come solo Massimo Bisotti sa trasmettere attraverso i suoi pensieri.
Un romanzo che ho amato, che mi ha insegnato tanto come tutti i suoi libri del resto.
Considero Bisotti il poeta della vita e dell'amore, le sue storie mi danno la forza di amare e di non arrendermi, di sperare ancora.
Ho amato questo romanzo anche per l'ambientazione della storia, tra Napoli e Parigi, Napoli è la città in cui vivo, Parigi è la città che amo in assoluto, la città dell'amore, romantica, unica, sofisticata, un sogno.

Un libro che non potete non leggere.

BUONA LETTURA!

"Sfonda questi muri e vieni a prendermi"

"Ti ho sempre amato come si ama il mare...Tu sei il mio mare, ma sempre dietro l'angolo. So che esiste e non posso mai raggiungerlo davvero."

"Siamo tutti il treno perso di qualcuno"

"Hai quel sorriso abbinato alla vita che sta bene con tutto"


sabato 28 maggio 2016

Brucio / Segnalazione / Christian Frascella

Ciao lettori, oggi voglio segnalarvi un libro che mi incuriosisce molto, "Brucio" di Christian Frascella, mi ha colpito molto il titolo e la trama mi ha già conquistata

PRESTO LA RECENSIONE


AUTORE: Christian Frascella
TITOLO: Brucio
GENERE: YA
DATA: 26 Aprile 2016
FORMATO: Ebook e cartaceo
PREZZO: Cartaceo 17,50. Ebook: 8,99
PAGINE: 343
EDITORE: Mondadori

TRAMA: Il fuoco. La stanza invasa dalle fiamme, le grida, la paura. Ogni rumore mi crepita nelle orecchie come legna spezzata da un calcio. Il fumo mi annebbia la vista. Le narici invase, il respiro sempre più corto, disperato. Non riesco a gridare, ci provo, ma non riesco. Cerco mia madre, cerco mio padre, cerco Anna." L'incendio di quella notte gli ha sfigurato il volto e si è portato via tutto. Di quel Tommy bambino non è rimasta che l'ombra, l'unica cosa di cui gli altri non sembrano aver paura, provare ribrezzo.
Da allora Tommy passa da una famiglia affidataria all'altra, su e giù per l'Italia. Ogni volta, però, insieme a lui arrivano le complicazioni. Del resto, se hai una faccia come la sua, non puoi "che essere un poco di buono, un delinquente, un ladro, un potenziale omicida". E poi la gente ha un bel dire che l'aspetto non conta. Magari andrà meglio stavolta, ora che è approdato in un paesino di provincia come ce ne sono milioni, rassicurante: "Case attaccate a case, palazzi che si strusciano con altri palazzi, e strade che ti ributtano sempre verso il centro casomai dovessi perderti". E che ad accoglierlo ci sono i Cotta, brave persone: madre avvocato, padre pompiere, un figlio diciassettenne suo coetaneo.
Ma quando i guai li hai cuciti addosso c'è poco da fare. Succede così che, a poche ore dal suo arrivo, Tommy assista per caso a un rocambolesco tentativo di furto in un negozio e che venga arrestato da un ispettore di polizia in pattuglia che lo crede coinvolto, e che da quel momento gli darà il tormento.
A scuola non va certo meglio, ma almeno lì c'è Sally, occhi scuri e l'aria di una "come di passaggio", che "un attimo c'è, un attimo dopo potrebbe non esserci". Conoscerla per Tommy è come tornare a respirare. Con lei accanto il futuro fa meno paura e tutto sembra possibile. Anche per lui. Se solo non fosse la nipote dell'ispettore che l'ha arrestato quella notte. E se solo quel tranquillo paesino a due passi da Asti in cui tutto sembra perfetto non nascondesse mostruosità che proprio lui si ritroverà, suo malgrado, a svelare.

venerdì 27 maggio 2016

Leggere per fare del bene / Iniziativa di Lara Zavatteri


A marzo è partita l'iniziativa benefica della scrittrice trentina Lara Zavatteri che aiuta con i suoi libri gli animali. Da qualche anno a primavera la scrittrice dà il via ad iniziative che hanno aiutato l'Unicef, il WWF, il Fai e nel 2015 una cooperativa locale che si occupa di persone con disabilità. Con lei anche il suo ragazzo, Mirko Rizzi, ingegnere e certificatore ambientale, co-autore del manuale sul risparmio scritto insieme “Risparmia Subito!”.

Quest'anno, su ogni copia di tutti i libri 1 euro viene accantonato o per acquistare nidi artificiali per gli uccelli, per la nidificazione e, successivamente, da utilizzare come riparo durante l'inverno, oppure per il Canile di Naturno (Bolzano) che si occupa di cani e gatti. Al momento sono state posizionate 3 casette in valle di Sole (Trentino) e altre 2 lo saranno presto, invece per il canile si è al momento sugli 80 euro, con soldini accantonati e il libro Amici per sempre. Storie vere di animali. Infatti, anche acquistando quest'ultimo si può aiutare il canile, i diritti vengono devoluti a questa struttura. Si tratta di un libro con racconti veri di animali, scritti dall'ideatrice, Lara Zavatteri e da altri 15 scrittori italiani, che aiuta il canile fin dal 2012 con aiuti economici e pacchi contenenti ciò che può servire agli amici pelosi, come copertine, spazzole, giocattoli. Quindi di volta in volta Lara e Mirko decidono a chi assegnare l'euro trattenuto dai libri.

Come si partecipa.
Lo si può fare acquistando i libri online su www.youcanprint.it (inserendo il titolo o lara zavatteri) Ibs, oppure richiedendoli a larazavatteri@gmail.com omirko.rizzi@libero.it, il libro può essere spedito ovunque. Oppure, se siete della val di Sole o ci passate, potete richiederli personalmente a Lara in via 4 novembre nel paese di Mezzana o a Mirko in via agli Sperli a Cavizzana.

Oltre ai libri già citati e restando sul tema ambientale, a fine 2015 Lara Zavatteri ha pubblicato “Cuor di Corteccia” (Youcanprint) libro con otto piccoli racconti dedicati agli alberi, alla loro voce, dedicato ad un amico che da tanto tempo non c'è più, ma mai dimenticato.


Per conoscere Lara e Mirko e l'iniziativa







domenica 22 maggio 2016

Un Amore di Chef / Recensione / Vanessa Valentinuzzi


UN AMORE DI CHEF 

di

VANESSA VALENTINUZZI

Formato: Ebook
Pagine: 400
Prezzo: 1,76 euro

Camilla ed Eva gestiscono un relais in Toscana insieme alla madre Beatrice. Le due ragazze sono nate a Buenos Aires e si sono trasferite in Italia dopo che i genitori hanno divorziato. Sono molto legate, amano il casale in cui vivono, adorano la loro coraggiosa e forte mamma e il suo nuovo compagno. Non hanno invece un buon rapporto con il padre, uomo sfuggente e problematico. 
Camilla è una ragazza acqua e sapone. È single, non segue la moda, indossa sempre comode scarpe da ginnastica ed è a dieta perenne. Fresca di laurea in economia, è un tipo decisamente pratico e disciplinato. Nel tempo libero studia danza, grazie alla quale ha perso dieci chili, e la insegna anche ai bambini. 


Eva adora la moda, mangia smisuratamente senza mai aumentare di un etto, le piace flirtare anche se ha un fidanzato storico, odia la disciplina e sogna di fare la cantante. 

Un problema affligge il casale da qualche tempo: dopo aver passato anni gloriosi, gli affari vanno malissimo; lo chef, alla guida della cucina da due anni, non raccoglie consensi tra i clienti e la reputazione del relais è ormai compromessa. Per superare la crisi occorre trovare un nuovo chef; tra i candidati possibili spunta Tommaso, per cui Camilla aveva una cotta a quindici anni, quando era goffa, timida e cicciotella. Il giovane chef difatti sta per tornare da San Francisco e solo l’idea del suo arrivo farà tremare più di un cuore! Ma questa non sarà l’unica sorpresa nella vita delle ragazze…



Per chi ama la lettura e la cucina questo è il libro perfetto, una storia golosa, divertente e dolce.
"Un amore di Chef" è un romanzo che mi ha conquistata fin da subito, da amante della cucina e del cibo non potevo non leggerlo, non nego che durante la lettura mi è venuta fame, l'autrice in alcuni punti del libro inserisce i menu che verranno preparati nel ristorante gestito da Camilla, Eva e Tommaso, e ad esser sincera avrei mangiato tutto, sopratutto il tiramisù alle fragole, il preferito di Camilla.
Ho adorato i personaggi, Tommaso è un gran figo, il ragazzo che tutte le donne vorrebbero, e ciliegina sulla torta, è uno chef, quindi, mie care lettrici, un uomo come lui sarebbe davvero il top, Eva è fantastico, così esuberante, sexy e mi ha fatto morire dal ridere con il suo bel caratterino, Camilla è dolcissima, un po timida, l'opposto di Eva, in Camilla ho visto un po me stessa, cicciottella e non carina durante l'adolescenza, ma poi, con un po di alimentazione corretta e attività fisica il grande cambiamento che ti fa sentire meglio con te stessa e con gli altri.
Un romanzo molto bello che vi porta in un bellissimo casale in Toscana circondato da glicini, una storia che vi farà sorridere e sopratutto una storia golosa che vi farà venire tanta ma tanta fame.
Lo consiglio a chi vuole cimentarsi in una lettura golosa, divertente ma allo stesso tempo dolce.


sabato 21 maggio 2016

Alice From Wonderland Serie / Alessia Coppola

Alessia Coppola è una grande scrittrice, con le sue storie mi ha emozionata, incantata, mi ha portato in luoghi fantastici, mi ha fatto sognare, i suoi libri riescono a farti vivere la storia in prima persona venendo a stretto contatto con i personaggi e i loro stati d'animo.
Il 17 Maggio è uscito un suo libro tanto atteso, "Alice trought the looking glass", il sequel di "Alice from Wonderland", la storia di Alice mi è entrata nel cuore, e consiglio a tutti di leggerla, merita davvero tanto, è uno dei fantasy più belli letti.

1. Alice From Wonderland
2. Blue Dream (Spin off)
3. Alice Trougth the looking glass



ALICE FROM WONDERLAND

di

ALESSIA COPPOLA

Cosa accadrebbe se Alice varcasse la dimensione di Wonderland? 
Quanto labile diverrebbe il confine tra lucidità e follia? 
Una strega, un sortilegio e un libro sono il principio di tutto. 
Alice non è più la bambina sprovveduta che vagheggiava tra labirinti di carte. È una giovane innamorata, alla ricerca della propria identità. Per trovarla viaggerà nel tempo e oltre il tangibile. 
Scrittori, scienziati, circensi e matti sono i suoi compagni in uno straordinario viaggio verso una meta impossibile. 
Sottomondo non è mai stato così sopra. 
Che la magia abbia inizio, la tana del coniglio vi aspetta. 

Prezzo: 9,90 euro 
279 pagine
Dunwich Edizioni




BLUE DREAM 

LO SPIN OFF DI ALICE FROM WONDERLAND

E se realtà e immaginazione si fondessero? Cosa accadrebbe se uno dei personaggi di Wonderland arrivasse nel presente? Algar è ancora innamorato di Alice e non riesce a rinunciare a lei. Grazie ai consigli di Nikola Tesla, il Brucaliffo viaggia nel tempo pur di ritrovarla, ma un errore di calcolo lo spedisce nel futuro. Quando tutto sembra perduto, la speranza palpita su ali di farfalla. Una maschera di pizzo, un segreto, un passato da cancellare. La speranza ha un nome, quello della fanciulla dagli occhi di zaffiro. 

Prezzo: euro 5,20
Dunwich Edizioni
75 pagine




ALICE TROUGH THE LOOKING GLASS

C’è un mondo alla rovescia oltre lo specchio, un luogo oscuro in cui dimorano le ombre e una regina dal cuore nero: Mechanicland, il Regno di Ferro. 
Alice è la sola che può sconfiggerlo, la sola a possedere la chiave. In una lotta a cavallo tra le due dimensioni, scoprirà il coraggio e il valore. 
Ma ci sarà qualcuno ad aiutarla, un principe misterioso e la sua corte di fate. 
La superficie dello specchio ha iniziato a incrinarsi, preparatevi a valicare il confine. Lucidate le lame, impavidi lettori: la battaglia nel Regno di Ferro ha inizio. 

Prezzo: euro 10,61
Dunwich Edizioni
227 pagine




mercoledì 18 maggio 2016

Dov'è Alice? / Recensione / Stefania Siano


TITOLO: Dov'è Alice?
AUTORE: Stefania Siano
PAGINE: 124
PREZZO: ebook 1,49 - cartaceo 10,00
EDITORE: Lettere Animate
GENERE: Fantasy

Arianna vive a Città dei Sogni e adora sua sorella Alice, una bambola di porcellana capace di parlare e pensare come un essere umano che suo padre ha costruito per lei quando era ancora una bambina. Un giorno Alice scompare misteriosamente, suo padre non le dà alcuna spiegazione e non sembra interessato a cercare la sua sorellina, ma Arianna non si dà per vinta: assieme ai suoi amici Lea e Leo e al suo pupazzo di infanzia il Signor Bianconiglio, decide di partire alla ricerca di Alice; per farlo dovrà attraversare il caos di Paese Sogni d’Oro, il grigiore di Periferia Dormiveglia, la Discarica dei Ricordi e il Distretto Risveglio. Arianna dovrà capire da sola qual è la strada giusta da seguire: dare retta al Dottor Z, un individuo mascherato, vestito da prestigiatore che cammina sui trampoli e che sembra sapere tutto di lei o fidarsi dei consigli del Signor Bianconiglio? Arianna non lo sa, ma l’unica cosa che può salvarla è trovare una risposta alla domanda: “dov’è Alice?”


Ho trovato questo libro sul web e sono stata subito attratta dal titolo e dalla sua copertina, decido di iniziarne la lettura che mi coinvolge fin da subito.
"Dov'è Alice?" è una storia fantastica, ambientata in un luogo magico, fatto di personaggi strambi, che fanno sorridere il lettore, è la storia di Arianna, una bambina un po solitaria, suo padre è un creatore di bambole un po speciali, quasi umane, e per dare alla piccola Arianna un po di compagnia le costruisce Alice, una bambola che diventerà la sua inseparabile sorellina, ma un giorno Alice sparisce misteriosamente, e Arianna, con i suoi amici di scuola farà di tutto per ritrovare la sorellina scomparsa.
Questa storia è di una dolcezza unica, una favola che conquista e che si fa amare, è stata una lettura molto piacevole, mi ha fatto sorridere, grazie ai vari personaggi un po buffi e mi ha trasmesso anche tanta tenerezza grazie ad Arianna, una bambina di una dolcezza unica alla quale è stato impossibile non affezionarsi.
Mi è piaciuta molto l'ambientazione della storia e quel pizzico di mistero, un libro che vi consiglio se volete leggere qualcosa di tenero e dolce.


mercoledì 11 maggio 2016

Lo Strano Viaggio di un Oggetto Smarrito / Recensione / Salvatore basile


LO STRANO VIAGGIO DI UN OGGETTO SMARRITO

DI

SALVATORE BASILE

302 pagine
prezzo euro 16,90 (cartaceo), 9,99 (ebook)
Garzanti Editore

Il mare è agitato e le bandiere rosse sventolano sulla spiaggia. Il piccolo Michele ha corso a perdifiato per tornare presto a casa dopo la scuola, ma quando apre la porta della sua casa nella piccola stazione di Miniera di Mare, trova sua madre di fronte a una valigia aperta. Fra le mani tiene il diario segreto di Michele, un quaderno rosso con la copertina un po’ ammaccata. Con gli occhi pieni di tristezza la donna chiede a suo figlio di poter tenere quel diario. Lo ripone nella valigia, promettendo di restituirlo. Poi, sale sul treno in partenza dalla banchina. Sono passati vent’anni da allora. Michele vive ancora nella piccola casa dentro la stazione ferroviaria. Addosso, la divisa di capostazione di suo padre. Negli occhi, una tristezza assoluta, profonda e lontana. Perché sua madre non è mai più tornata. Michele vuole stare solo, con l’unica compagnia degli oggetti smarriti che vengono trovati ogni giorno nell’unico treno che passa da Miniera di Mare. Perché gli oggetti non se ne vanno, mantengono le promesse, non ti abbandonano. Finché un giorno, sullo stesso treno che aveva portato via sua madre, incastrato tra due sedili, Michele ritrova il suo diario. Non sa come sia possibile, ma Michele sente che è sua madre che l’ha lasciato lì. Per lui. E c’è solo una persona che può aiutarlo: Elena, una ragazza folle e imprevedibile come la vita, che lo spinge a salire su quel treno e ad andare a cercare la verità. E, forse, anche una cura per il suo cuore smarrito. Salvatore Basile ci regala una favola piena di magia, emozione e speranza. Una nuova voce italiana indimenticabile, che disegna un sorriso sul nostro cuore.



"C'è sempre un colore che può illuminare i nostri sogni"

Ho atteso questo splendido romanzo per ben tre mesi, me ne sono innamorata a prima vista e poi grazie alla recensione fatta in anteprima da Sara di Diario di un Sogno la mia voglia di leggerlo è aumentata, ricordo le nostre chiacchierate al telefono su quanto fosse emozionante questo romanzo e la mia grande voglia di leggerlo, una lunga attesa ma ne è valsa la pena, grazie Sara per avermi fatto conoscere questo capolavoro.

<<A proposito. Tu di che colore sei?>>
Michele si sentì spiazzato.
<<Che...che vuoi dire?>>
<<Voglio dire che ognuno di noi, se ci pensa bene, si sente di un colore. Che poi magari cambia a seconda delle giornate, o dei momenti.>>

"Lo strano caso di un oggetto smarrito" è la storia di Michele, da bambino abbandonato dalla madre, e da quel giorno la sua vita cade in preda alla solitudine e al silenzio, una vita di colore grigio. Michele lavora alla stazione del suo piccolo paese Miniera di Mare, e per colmare l'assenza, l'abbandono della madre inizia a collezionare gli oggetti che i viaggiatori smarriscono sul suo treno, fin quando un giorno la sua vita viene illuminata da un raggio di sole, dalla brezza estiva che scaccia via il freddo dell'inverno, nella sua vita entra Elena, una ragazza che ha fatto il patto con la felicità e che porterà Michele a sperare e a metterlo sulle tracce di sua madre.

Se potessi attribuire un colore a questo romanzo direi:
VERDE: perchè fa sperare
ROSA: perchè è di una dolcezza unica
ROSSO: per la voglia di essere amato e di amare che è in Michele
GRIGIO: per la solitudine vissuta da Michele
ARANCIONE: per la gioia di vivere di Elena

Ho amato "lo strano viaggio di un oggetto smarrito" prima di leggerlo, ed è entrato totalmente nel mio cuore dalla lettura delle prime pagine, una storia emozionante ma anche commovente, una storia che mi ha fatto sperare con Michele e che ha fatto nascere in me la gioia di vivere, proprio come Elena.
Elena e Michele, due personaggi che ti restano nel cuore, unici, impossibile da non amare, ho adorato Elena, lei è un uragano, una ragazza speciale che malgrado alcune vicende tristi non si dispera, anzi va avanti, vive la vita, la sua gioia di vivere, la sua esuberanza, il suo "non arrendersi mai" saranno gli elementi che porteranno Michele a cambiare il suo colore, da grigio a rosso.
Un romanzo che va letto, cari lettori non potete perderlo, una favola moderna che vi conquisterà, vi rimarrà nel cuore, emozionante.
Un romanzo che avrà un posto speciale nel mio cuore <3


venerdì 6 maggio 2016

Ovunque tu sarai / Fioly Bocca / Recensione


OVUNQUE TU SARAI

DI

FIOLY BOCCA

160 pagine
prezzo 12,00 euro
casa editrice Giunti

Anita vive da tanti anni a Torino ma è cresciuta sulle Dolomiti, dove il vento soffia sempre e l'aria è fresca, dove l'aria trasparente profuma sempre di legno e di terra, e dove negli ultimi tempi è costretta a tornare a causa della terribile malattia di sua madre, che peggiora ogni giorno di più. È giusto mentire per proteggere chi ami? Anita decide di sì e ogni sera, quando si mette al computer per scrivere l'e-mail della buonanotte a sua mamma, racconta un sacco di bugie. Non le dice che il lavoro all'agenzia letteraria non le piace per niente, né che il suo fidanzato, Tancredi, è distratto, assente e certo non muore dalla voglia di fare piani concreti. Anzi, Anita descrive i preparativi per le nozze, immagina la chiesa del paese addobbata di fiori e i bambini che verranno. Finché un giorno, sul treno che la riporta a Torino, ogni finzione crolla di fronte agli occhi esotici di Arun, due occhi profondi che sanno guardare davvero, e a cui basta un istante per leggere tutta la tristezza di Anita. Ma chi è questo scrittore per bambini che ama il mare d'inverno? E perché, anche se vuole tenerlo lontano, qualcosa la riporta insistentemente a lui?

"Non bisogna mai smettere di credere nei miracoli"

Ovunque tu sarai è la storia di Anita, una donna che vive da anni a Torino ma è nata e cresciuta sulle Dolomiti, la vita di Anita non è una vita felice, deve avere  a che fare con la grave malattia della madre alla quale ogni notte le manda delle lettere per darle un po di conforto, poi c'è la sua relazione con il fidanzato Tancredi, una relazione ormai che non può più funzionare.
Ma un giorno sul treno che dalle Dolomiti la riportano a Torino i suoi occhi incrociano quelli di Arun, sarà lui la sua salvezza? colui che la farà risplendere dopo tante sofferenze?

"Perchè amarsi, mi sono detta, è anche imparare a non pestarsi i piedi mentre si balla la stessa musica"

"Se avesse potuto telefonarmi il futuro mi avrebbe rivelato che spesso la vita prende delle pieghe che proprio non potevi indovinare"

Ad esser sincera ero un po dubbiosa se leggere questo romanzo, ma alla fine leggendo le varie opinioni tutte positive a riguardo mi son detta "perchè no, mi butto in questa nuova storia", e sin dalle prime pagine me ne sono innamorata, una storia piena di significato, di speranze, di desideri, d'amore, ma anche una storia un po triste, fatta di perdite e momenti di abbattimento, ma si sa l'amore riesce sempre a guarire ogni ferita, ogni dolore.
La cosa che mi è piaciuta di più del libro sono stati i momenti di monologo fatti dalla protagonista, i suoi pensieri, i suoi stati d'animo che catturano il lettore e lo portano accanto alla protagonista facendogli provare le sue stesse sensazioni, una poesia, a volte triste, a volte dolce, altre volte romantica.

"Chiudere gli occhi per non vedere - come fanno i bambini - non cancella la realtà, ma l'allontana di un passo."

"Se potesse telefonarmi il Futuro mi rivelerebbe che la specialità della vita è quella di tessere trame e incrociare destini. E mi consiglierebbe di non credere alle coincidenze, mai"

Ho amato le lettere che Anita scrive alla madre malata, le ho trovate molto dolci, sono stata colpita da questo suo modo di esserle vicina   in un momento delicato abbattendo la loro distanza.
Un romanzo che merita di essere letto, 160 pagine intense, piene di significato, ogni pagina è poesia che resta nel cuore del lettore.


lunedì 2 maggio 2016

Le uscite di Maggio / Novità da non perdere

Ciao lettori questo mese di maggio sarà pieno di nuovi libri in uscita molto belli che non possiamo non leggere, ecco alcune delle uscite che stò aspettando con ansia e che vi consiglio.


L'AMORE E' UN DISASTRO

IL NUOVO ROMANZO DI

JAMIE MCGUIRE

In Uscita per la Garzanti il 12 maggio

172 pagine
euro 14,90

Nel cortile del college America cammina sicura di sé. I suoi lunghi capelli biondi le scendono sbarazzini sulle spalle. Nessuno penserebbe mai che dietro quell’aria da ragazza matura si nasconda invece un animo fragile. Solo Shep riesce a leggere la verità dentro ai suoi occhi. Perché è l’unico Maddox che non ha paura delle sue emozioni. Per lui la sensibilità non è un limite, ma una forza. Tra i due è amore a prima vista. America trova in Shep il porto sicuro dove abbassare le vele e godersi finalmente il mare che si perde all’orizzonte. Ma quando ci sono in gioco i sentimenti niente è semplice. Anche l’intesa più profonda deve superare degli ostacoli, deve mettersi alla prova. Soprattutto se i tuoi migliori amici sono Travis e Abby, la coppia perfetta. Due anime gemelle che non riescono a vivere l’una senza l’altra. Il loro legame è una meta che sembra irraggiungibile ora che hanno deciso di giurarsi amore per l’eternità. Shep vuole prendere il loro esempio, mentre America ha paura di fare un passo così importante. Ha paura dell’intensità di quello che prova per lui. Ci vuole coraggio per affidarsi totalmente ad un’altra persona. All’improvviso tra loro ci sono parole in sospeso. Parole non dette il cui silenzio ha un rumore assordante. E a nulla valgono i consigli di Abby e Travis. Fino al giorno in cui decidono di partire insieme per un weekend. Due giorni che dovrebbero essere come tanti altri. Ma che cambieranno ogni cosa. Perché ci sono momenti in cui la razionalità non ha potere. Momenti in cui i sentimenti sono più forti delle proprie scelte. Momenti in cui il destino sa leggere quello che c’è in fondo al cuore e che non si riesce ad ammettere nemmeno a sé stessi. Finalmente le fan di Jamie Mcguire sono state accontentate. Da mesi chiedevano di conoscere i particolari della storia d’amore tra America e Shep due personaggi tanto amati della trilogia di Uno splendido disastro. Abby e Travis hanno il difficile ruolo degli amici che devono proteggere quello che unisce due persone a cui vogliono bene. Un romanzo che è un inno al coraggio di rischiare, di mettersi in gioco, di amare.



In uscita il per la Garzanti il 5 maggio

LO STRANO VIAGGIO DI UN OGGETTO SMARRITO

DI

SALVATORE BASILE

250 pagine
euro 16,40

Questa è la storia di un ragazzo che ha dimenticato cosa significa essere amati. È la storia di una ragazza che ha fatto un patto della felicità, nonostante il dolore. È la storia di due anime che riescono a colorarsi a vicenda per affrontare la vita senza arrendersi mai.

«Un libro che, come fosse un sogno, invita a perdersi, per ritrovarsi.» - Chiara Gamberale

È la storia di un ragazzo che ha dimenticato cosa significa essere amati.
È la storia di una ragazza che ha fatto un patto con la felicità, nonostante il dolore.
È la storia di due anime che riescono a colorarsi a vicenda per affrontare la vita senza arrendersi mai.


Il mare è agitato e le bandiere rosse sventolano sulla spiaggia. Il piccolo Michele ha corso a perdifiato per tornare presto a casa dopo la scuola, ma quando apre la porta della sua casa nella piccola stazione di Miniera di Mare, trova sua madre di fronte a una valigia aperta. Fra le mani tiene il diario segreto di Michele, un quaderno rosso con la copertina un po’ ammaccata. Con gli occhi pieni di tristezza la donna chiede a suo figlio di poter tenere quel diario. Lo ripone nella valigia, promettendo di restituirlo. Poi, sale sul treno in partenza dalla banchina. Sono passati vent’anni da allora. Michele vive ancora nella piccola casa dentro la stazione ferroviaria. Addosso, la divisa di capostazione di suo padre. Negli occhi, una tristezza assoluta, profonda e lontana. Perché sua madre non è mai più tornata. Michele vuole stare solo, con l’unica compagnia degli oggetti smarriti che vengono trovati ogni giorno nell’unico treno che passa da Miniera di Mare. Perché gli oggetti non se ne vanno, mantengono le promesse, non ti abbandonano. Finché un giorno, sullo stesso treno che aveva portato via sua madre, incastrato tra due sedili, Michele ritrova il suo diario. Non sa come sia possibile, ma Michele sente che è sua madre che l’ha lasciato lì. Per lui. E c’è solo una persona che può aiutarlo: Elena, una ragazza folle e imprevedibile come la vita, che lo spinge a salire su quel treno e ad andare a cercare la verità. E, forse, anche una cura per il suo cuore smarrito. Salvatore Basile ci regala una favola piena di magia, emozione e speranza. Una nuova voce italiana indimenticabile, che disegna un sorriso sul nostro cuore.



In uscita per la Newton Compton il 5 maggio

IL SEGRETO DELLA REGINA ROSSA

DI

A. G. HOWARD

416 pagine
euro 12,90

Benvenuti nel vero Paese delle Meraviglie.

«Incredibile, magnetico, seducente... non potrete non innamorarvene! Mi ha veramente incantato dall’inizio alla fine, nulla di scontato, da leggere tutto d’un fiato.»

Dopo essere sopravvissuta al disastroso ballo, Alyssa si sente più coraggiosa che mai ed è decisa, nonostante sia una follia, a salvare i suoi due mondi e le persone che ama. Anche se questo significa sfidare la Regina Rossa su un campo minato da trucchi e astuzie, e anche se l'unico modo per raggiungere il Paese delle Meraviglie, ora che la tana del coniglio è chiusa, è quello di passare attraverso lo specchio, una dimensione parallela popolata da pericolosi mutanti. Con l'aiuto del padre, Alyssa affronta così il viaggio verso il centro della magia e del caos alla ricerca di sua madre. Riuscirà, insieme a Jeb e Morpheus, a salvare il mondo dalla distruzione in cui è intrappolato?


1. Il mio splendido migliore amico
2. Tra le braccia di Morfeo
3. Il segreto della Regina Rossa





Dopo il grande successo di "Io prima di te" finalmente il 5 maggio sarà disponibile nelle librerie

DOPO DI TE
DI
JOJO MOYES

384 pagine
euro 18,00

"Per qualche tempo ti sentirai a disagio nel tuo nuovo mondo. Ci si sente sempre disorientati quando si viene sbalzati fuori dal proprio angolino rassicurante... C'è fame in te, Clark. C'è audacia. L'hai soltanto sepolta, come fa la gran parte della gente. Vivi bene. Semplicemente, vivi!" - Will



Dal 10 maggio per Mondadori

UN ANNO PER UN GIORNO

DI

MASSIMO BISOTTI

240 pagine
euro 16,00

Noi amiamo essenzialmente quello che ci manca.
Alex Gioia è uno dei più famosi cantanti italiani. La sua vita, baciata dal successo, è attraversata da un cruccio che lo tormenta: non aver potuto vivere fino in fondo la sua storia d'amore con Greta, una ragazza più giovane di lui, conosciuta durante un evento a Napoli. Alex e Greta si sono rincorsi, si sono sfiorati, ma il momento per loro non è stato mai quello giusto.
Da qualche tempo Alex si è trasferito a Parigi, per riprendere fiato in una città in cui non conosce nessuno e nessuno lo conosce, per ritrovare la sua ispirazione perduta. Un giorno, in metrò, si incuriosisce osservando una donna che scende sempre a fermate diverse con persone diverse, facendo delle bolle di sapone. Ne resta affascinato, si presenta e si ritrovano a parlare di occasioni mancate e di rimpianti. Improvvisamente Nirvana, questo è il nome della ragazza, offre ad Alex un dono: un tubo di bolle di sapone. Un tubo magico, gli spiega, e ogni volta che soffierà potrà tornare a un giorno del suo passato, e cambiarlo. Ma ogni viaggio avrà un prezzo. Per ogni tentativo fatto per tornare indietro nel tempo, Alex dovrà dare in cambio un anno della sua vita. Un anno per un giorno.
Alex torna all'albergo in cui vive, credendo sia uno scherzo. Finché, ripensando a Greta, non osserva il tubo e viene preso dalla voglia di soffiare. E se Nirvana avesse detto la verità? Se davvero il passato si potesse cambiare?
A due anni dallo straordinario successo del Quadro mai dipinto, Massimo Bisotti torna in libreria con il suo nuovo romanzo. Le meditazioni sui temi fondamentali dell'esistenza umana, quali il tempo e la sua stretta connessione con il caso, il destino e il vero amore, si inseriscono in una trama avvincente e metafisica. Ambientato tra Parigi e Napoli, di cui Bisotti come nessuno sa restituire l'incanto e la bellezza, e popolato di personaggi indimenticabili, come il concierge Etienne e la bellissima modella Charlotte - rimasta paralizzata dalla vita in giù dopo un incidente - che Alex ha conosciuto sulla tomba di Oscar Wilde al cimitero di Père-Lachaise, Un anno per un giorno è un libro emozionante, inatteso, profondo.


Finalmente il 17 maggio è in uscita il seguito di "Alice From Wonderland" di Alessia Coppola, un romanzo che ho amato e non vedo l'ora di leggere il seguito

ALICE THROUGH THE LOOKING GLASS

Se non avete ancora letto Alice from Wonderland, che aspettate, leggetelo al più presto, intanto io attendo l'uscita del seguito.

1# Alice from Wonderland
2# Blue Dream (spin off)
3# Alice through the looking glass








domenica 1 maggio 2016

le avventure di Alice nel paese delle Meraviglie e al di là dello specchio / Citazioni

"Alice cominciava a sentirsi assai stanca di sedere sul poggetto accanto a sua sorella, senza far niente: aveva una o due volte data un'occhiata al libro che la sorella stava leggendo, ma non v'erano né dialoghi né figure, – e a che serve un libro, pensò Alice, – senza dialoghi né figure?"


"Adesso era alta soltanto dieci pollici; e il suo viso s'illuminò al pensiero che adesso era della misura giusta per passare dalla porticina che dava in quell' incantevole giardino."


"Subito dopo l'occhio cadde su una scatoletta di vetro che era sotto al tavolo; l'aprì e ci trovò una piccolissima torta sulla quale la parola <<MANGIAMI>> era magnificamente composta con uva sultanina. - Ebbene, la mangerò, - disse Alice, - e se mi fa aumentare, raggiungerà la chiave; e se mi fa diminuire, m'infilerò sotto la porta. E dunque o così o cosà entrerò nel giardino, e accada quel che accada!"


"È sempre l'ora del tè, e negli intervalli non abbiamo il tempo di lavare le tazze."


"Era il Coniglio Bianco, che lentamente tornava trotterellando sui suoi passi scrutando ansiosamente all'intorno, come se avesse perso qualcosa. Lo udì borbottare fra sé:<<La Duchessa! La Duchessa! Oh povere le mie zampe! Oh povera la mia pelliccia, E poveri baffi miei! Mi farà giustiziare, com'è vero che i furetti sono furetti! ma dove mi saranno cascati, mi domando e dico?>> Alice subito indovinò che stava cercando il ventaglio e i guanti di capretto bianchi."


"Quando leggevo le fiabe, pensavo che quel tipo di cose non accadessero mai, e adesso, eccomi qui, mi ci trovo nel bel mezzo! Si dovrebbe scrivere un libro su di me, si dovrebbe sì."


«Ma io non voglio andare fra i matti», osservò Alice.
«Be', non hai altra scelta», disse il Gatto «Qui siamo tutti matti. Io sono matto. Tu sei matta.»
«Come lo sai che sono matta?» disse Alice.
«Per forza,» disse il Gatto: «altrimenti non saresti venuta qui.»


«Prendi più tè.»
«Non ne ho ancora preso niente, non posso prenderne di più.»
«Vuoi dire non puoi prenderne di meno. È facile prendere più di niente.»


«Non capisco cosa vuoi dire a proposito della 'tua' strada,» disse la Regina: «qui tutte le strade sono MIE.»

"Si alzò sulla punta dei piedi e sbirciò sopra l'orlo del fungo: subito i suoi occhi incontrarono quelli di un grosso bruco azzurro, che con le braccia conserte se ne stava seduto al centro del cappello, tranquillamente intento a fumare un lungo narghilè, senza prestare la minima attenzione nè a lei né ad altro."


"- Un lato ti farà diventare più alta, l'altro lato più piccina.
<<Un lato di cosa? L'altro lato di che?>> pensò Alice.
- Del fungo, - disse il Bruco."


"- Non c'è posto! Non c'è posto! - gridarono quando videro avvicinarsi Alice. - C'è un mucchio di posto! - disse Alice indignata e si sedette in una grande poltrona a un capo della tavola."


"Una grande pianta di rose stava presso l'entrata del giardino; le rose che vi sbocciavano erano bianche, ma tre giardinieri si affaccendavano tutt' intorno a dipingerle di rosso."


"Ogni cosa ha la sua morale, purchè tu la trovi."


Alice:<<Per quanto tempo è per sempre?>>
Bianconiglio:<<A volte solo un secondo>>.


“Qui devi correre più che puoi per restare nello stesso posto. Se vuoi andare da qualche parte devi correre almeno il doppio.” 


"Prendi più tè.”
“Non ne ho ancora preso niente, non posso prenderne di più.”
“Vuoi dire non puoi prenderne di meno. È facile prendere più di niente.”
 (Alice e la Lepre Marzolina)"


“Vorresti dirmi di grazia quale strada prendere per uscire di qui?”, disse Alice
“Dipende soprattutto da dove vuoi andare”, disse il gatto.
“Non m’importa molto”, disse Alice. 
“Allora non importa che strada prendi” disse il gatto.
“Purchè arrivi in qualche posto”, aggiunse Alice a mò di spiegazione. 
“Ah per questo stai pure tranquilla – disse il gatto – basta che non ti fermi prima.”


 “Allora dovresti dire quello a cui credi”, riprese la Lepre Marzolina.
“È quello che faccio”, rispose subito Alice; “almeno credo a quello che dico, che poi è la stessa cosa.”
“Non è affatto la stessa cosa!”, disse il Cappellaio. “Scusa, è come se tu dicessi che vedo quello che mangio è la stessa cosa di mangio quello che vedo!”


"Tagliategli la testa"