lunedì 12 giugno 2017

Review Party: Recensione + Giveaway "Il Bambino Bugiardo"

Ciao lettori, eccoci con un altro Review Party + Giveaway, questa volta io ed altri blog abbiamo deciso di recensire un romanzo edito Garzanti "Il bambino bugiardo" di S. K. Tremayne, autrice di "le gemelle silenziose, e in più uno di voi potrà vincere una copia del romanzo.


REGOLAMENTO PER PARTECIPARE AL GIVEAWAY:



Regolamento:
1. Iscrizione a tutti i blog
2. Commentare e condividere almeno tre recensioni
3. Commentare l'evento facebook lasciando la mail per essere contattati in caso di vittoria.
Scade il 16 giugno







TITOLO: Il bambino bugiardo

AUTORE: S. K. Tremayne
EDITORE: Garzanti
PREZZO: Euro 16,90 - ebook euro 9,99
PAGINE: 317


La vetrata del grande salone si affaccia sul mare della Cornovaglia. Mentre osserva le onde infrangersi sulla scogliera, Rachel si guarda intorno. Stenta ancora a credere che quella sala e l'intera tenuta di Carnhallow siano sue. Si è finalmente gettata alle spalle la sua vita tormentata grazie al matrimonio con David, un ricco avvocato, e al rapporto speciale che ha con il figlio di lui, Jamie, un bambino timido e silenzioso, segnato dalla tragedia della morte della madre, due anni prima. La donna è rimasta vittima di un terribile incidente nelle miniere sotterranee su cui si erge Carnhallow e il suo corpo non è mai stato ritrovato. Rachel si affeziona al piccolo come se fosse suo. Ma improvvisamente il comportamento del bambino diventa molto strano. Comincia a fare sogni premonitori e dice di sentire la voce della madre che lo chiama dal labirinto di cunicoli sotterranei. Finché un freddo pomeriggio d'autunno, mentre lui e Rachel sono soli sulle scogliere, le rivela: «Tu morirai il giorno di Natale». Un tarlo comincia a scavare nella mente di Rachel. Cosa è successo due anni prima? La madre di Jamie è davvero morta? Perché David si rifiuta di parlarne con lei? È possibile che il marito di cui è tanto innamorata le nasconda qualcosa? Dicembre si avvicina e Rachel sa che deve scoprire la verità, e in fretta, perché ogni angolo della sua nuova casa nasconde un pericolo mortale.





"Il bambino bugiardo" è WOOOOOOW!
Un romanzo davvero spettacolare, inquietante da mettere i brividi.
Rachel dopo aver sposato David, un noto avvocato di Londra, si trasferisce in Cornovaglia presso la bellissima villa di David, una villa antichissima appartenuta ai suoi avi.
David ha un figlio, Jamie, nato dalla sua prima moglie Nina, morta dopo un incidente avvenuto in una delle miniere appartenute alla famiglia di David.
Rachel si affeziona subito al piccolo Jamie, in quale però, ha dei comportamenti un po strani ed inquietanti, infatti il bambino dice di sentire e di vedere la madre defunta li nei cunicoli delle miniere ed anche all'interno della villa.
Rachel in un primo momento non da peso a ciò che dice il bambino, ancora scosso per la morte della madre, ma in seguito si verificano degli eventi inquietanti che portano Rachel a dare ascolto a Jamie, sopratutto quando il bambino predice che lei il giorno di Natale morirà.
Gli eventi che accadono in quella villa portano Rachel a pensare addirittura che Nina non sia davvero morta e che il marito David gli nasconda qualcosa, ma cosa? Quale mistero oscuro si nasconde in quella casa? 
Il romanzo mi ha letteralmente rapita fin dalle prime pagine, non sono amante del genere, ma questo libro è davvero una meraviglia, è stato impossibile staccarsi dalle pagine, ogni pagina mi ha tolto il fiato e mi ha spinta a proseguire la lettura.
Il libro catapulta il lettore nel vivo della storia, in Cornovaglia, un posto pieno di mistero ed anche un po inquietante, con tutte quelle leggende sulle miniere, ma la cosa che più mi ha messo i brividi è stata la villa in cui si trasferisce Rachel, non nego che  alcune parti del libro mi hanno messo i brividi, sopratutto quando Jamie vede e sente la voce della madre defunta e leggerlo di sera è stato un po impressionante 😆
"Il bambino bugiardo" è uno di quei libri che incanta il lettore, pieno di mistero, con molti colpi di scena che lasciano senza fiato, una storia che prende anche molto psicologicamente portando chi lo legge nel vivo delle vicende.
Io ve lo consiglio assolutamente, lo consiglio anche a chi come me, di solito non legge questo genere. un libro davvero bello, e una volta iniziato non volete più smettere di leggerlo.
Buona lettura e mi raccomando non leggetelo al buio 😆


Ecco l'elenco degli altri blog partecipanti:




a Rafflecopter giveaway

2 commenti:

  1. Curiosissima...chissà che fine ha fatto la moglie di David...e sopratutto chissà cosa avrà visto e sentito quel povero bambino!!!

    RispondiElimina
  2. Ciao Annalisa! :-) é bello vedere che ti è piaciuto tanto questo libro... spero che piacerà anche a me! Sono molto incuriosita dalla trama e son trooooppo curiosa di scoprire il perché del titolo (anche se non penso che il piccolo David si sia inventato tutto...).

    RispondiElimina