mercoledì 30 agosto 2017

RECENSIONE EPPURE CADIAMO FELICI - Enrico Galiano - Garzanti






TITOLO: Eppure cadiamo felici
AUTORE: Enrico Galiano
EDITORE: Garzanti
PREZZO: € 16,90
E BOOK: € 8,99
PAGINE: 381


Il suo nome esprime allegria, invece agli occhi degli altri Gioia non potrebbe essere più diversa. A diciassette anni, a scuola si sente come un'estranea per i suoi compagni. Perchè lei non è come loro. Non le interessano le mode, l'appartenere a un gruppo, le feste. Ma ha una passione speciale che la rende felice: collezionare parole intraducibili di tutte le lingue del mondo, come cwtch, che in gallese indica non un semplice abbraccio, ma un abbraccio affettuoso che diventa un luogo sicuro. Gioia non ne ha mai parlato con  nessuno. Nessuno potrebbe capire. Fino a quando una notte, in fuga dall'enesima lite dei genitori, incontra un ragazzo che dice di chiamarsi Lo. Nascosto dal cappuccio della felpa, gioca da solo a freccette in un bar chiuso. A mano a mano che i due chiaccherano, Gioia, per la prima volta, sente che qualcuno è in grado di comprendere il suo mondo. Per la prima volta non è sola. E quando i loro incontri diventano più attesi e intensi, l'amore scoppia senza preavviso. Senza che Gioia abbia il tempo di dare un nome a quella strana sensazione che prova. Ma la felicità a volte può durare un solo attimo. Lo scompare, e Gioia non sa dove cercarlo. Perchè Lo nasconde un segreto. Un segreto che solamente lei può scoprire. Solamente Gioia può capire gli indizi che lui ha lasciato. E per seguirli deve imparare che il verbo amare è una parola che racchiude mille e mille significati diversi.



Cari lettori, mi chiamo Stefania e questa è la mia prima recensione su questo splendido blog. Ho scelto questo libro sia per l'autore che stimo molto, che per il tema trattato riguardante i problemi degli adolescenti di oggi, questo argomento mi coinvolge parecchio dato che sono mamma di una bimba prossima all'adolescenza e quindi anch'io come molti lettori mi ritroverò ad affrontare questo periodo difficile e complicato....ahimè!!!!



L'autore Enrico Galiano, professore di lettere molto amato dai suoi studenti,  non a caso nominato nella lista dei 100 professori migliori d'Italia, ha un modo di scrivere a mio parere molto coinvolgente, tanto da trascinare il lettore nella storia pagina dopo pagina. 

Veniamo ora ai protagonisti di questa storia...

La protagonista femminile si chiama Gioia Spada, ha diciassette anni, capelli rossi, una pioggia di lentiggini sul viso che fanno da cornice ai suoi occhi blu.

         " Gioia Spada: diciassette anni, capelli rossi naturali, una pioggia di lentiggini, che dal naso scende giù fino agli zigomi. Due occhi che son due grandi laghi blu, di quelli che sembrano sempre lucidi anche quando non lo sono.            
Camicia di flanella a quadrettoni sempre addosso, insieme a un paio di jeans strappati e sgualciti, ma non di quelli strappati e sgualciti che in realtà costano come due mesi di affitto"

Gioia a scuola si sente un'estranea per i suoi compagni, perchè è diversa da tutte le ragazze della sua età, non le interessano le mode, le feste e tutto ciò che riguarda gli adolescenti di oggi.
A casa vive una situazione difficile, abita in un appartamento in affitto con isuoi genitori e la nonna.
Quasi ogni giorno assiste alle liti dei suoi genitori, e proprio durante una di queste liti scappa di casa, in piena notte.
Correndo in giro per la città senza sapere dove andare, ad un certo punto sfinita e senza fiato si ferma davanti ad un bar che non conosce, si guarda in giro e si rende conto che in quella zona della città non c'è mai stata.
Sfinita si siede su una sedia davanti al bar e si addormenta. 
Viene svegliata dopo un po' da un rumore sordo e ripetuto, si alza e segue il rumore....vede un ragazzo che indossa una felpa e ha il cappuccio in testa, sta giocando a freccette e il rumore che sentiva era la freccetta che colpiva il centro del bersaglio.
Il suo nome è Lo.

All'angolo in fondo, vede qualcosa,e soprattutto vede qualcuno.
Sembra un ragazzo:ha uan felpa col cappuccio in testa.
E sta giocando a freccette, da solo.”

Quando il ragazzo si accorge di lei, iniziano a chiaccherare e ad un certo punto lui riesce anche a farla ridere, cosa molto rara per Gioia.
Ad un certo punto, si sente una voce nella notte che urla il nome di Gioia, è suo padre che la cerca disperato. Lei invece di rispondere si nasconde.
Quando la voce si allontana lei saluta Lo, ma lui cerca un pretesto per poterla rivedere e così con la scusa di ripararla dal freddo, le presta la sua felpa.

Gioia indossa la felpa. Lo guarda per qualche istante in viso:
adesso che non ha più il cappuccio, riesce a vederlo nella sua interezza.
Ha i capelli tagliati cortissimi, castano chiaro, che riflettono un po'
della luce dei lampioni in strada: una bocca molto grande,
leggermente sproporzionata rispetto al resto del viso, ma senza stonare:
sembra più che altro la bocca di uno che quando ride ha una di quelle risate contagiose
che si vedono bene, che si fanno sentire, due occhi castano scuro appena un po'
schiacciati, quasi a mandorla, con ciglia molto lunghe e poi, vicino al sopracciglio, il segno di una voglia scura lunga un paio di centimetri, che si porta via anche qualche
pelo del sopracciglio stesso.”

Gioia dopo aver conosciuto Lo si rende conto che esiste qualcuno che può comprendere il suo mondo, per la prim
a volta non si sente più sola, e mano a mano che i loro incontri diventano sempre più frequenti, scoppia l'amore.
Quando un giorno all'improvviso Lo sparisce con il suo segreto, Gioia è disperata, ma solo lei sarà in grado di capire il mistero che avvolge Lo, con degli indizi che lui gli ha dato, tassello dopo tassello dovrà ricostruire il puzzle.

Questa è una di quelle storie che ti prendono, ti entrano dentro, e non vedi l'ora di arrivare alla fine.


Volevo evidenziarvi un estratto di questo libro che mi ha fatto pensare...

Funziona che il momento è sempre e solo adesso, che se pensate di
tenervi il meglio siete dei cretini, che se ve ne state lì buonini buonini
nascosti dietro la scusa che adesso siete piccoli, che adesso non è ancora
il momento, domani e fra dieci e fra vent'anni farete sempre la stessa cosa
direte sempre che non siete pronti, che non è il momento, che ci vuole ancora
aspettare di essere sicuri, di essere tranquilli, la crema non la mangerete mai,
perché l'unica certezza che abbiamo è che nessuno di noi, nessuno, finirà mai
di mangiare il suo pasticcini per intero.
Ci sarà sempre qualcosa che resterà da fare.
Ci sarà sempre qualcosa di incompleto.”

Che ne pensate? Io condivido questo pensiero, non si deve sempre rimandare, le occasioni arrivano una volta sola nella vita e bisogna prernderle al volo perchè come diceva la mia cara nonna...
" Il treno passa una sola volta...."


STEFANIA















lunedì 28 agosto 2017

LA CASETTA DEI LIBRI


Cari lettori, oggi vi voglio segnalare una vera "chicca"....
Sono stata in vacanza in Trentino, e durante una passeggiata lungo una pista ciclabile immersa nei prati della Valle di Non, guardate cosa ho trovato...




Si tratta di una piccola casetta con dei libri lasciati da... passanti lettori, per altri... lettori di passaggio!!!
Vicino c'è una panchina dove poter leggere in tutto relax il libro scelto e una volta terminato si rimette nella casetta, vi posso dire per esperienza personale che leggersi un libro immersi nel verde dove regna il silenzio non ha prezzo!!
Questa iniziativa la trovate precisamente all'altezza del paese di Sarnonico, nei pressi di Ronzone.
Se passate da quelle parti non perdetevela.

STEFANIA


                         

sabato 26 agosto 2017

Dal 26 agosto in libreria il nuovo romanzo di Patrisha Mar "Il tempo delle seconde possibilità"

Ciao lettori, quanti di voi amano i romanzi di Patrisha Mar? 
Beh io li adoro, le sue storie sono bellissime ed emozionanti, ed ho una bellissima notizia per voi...dal 26 agosto sarà disponibile il suo nuovo romanzo "Il tempo delle seconde possibilità".
Io personalmente non vedo l'ora che questo splendido libro esca, la trama è stupenda per non parlare della copertina che mi ha conquistata fin da subito.
Quindi lettori e non ancora lettori della Mar il 26 tutti con la lettura di "il tempo delle seconde possibilità".

Per ora ecco a voi qualche info sul rmanzo.


TITOLO: Il tempo delle seconde possibilità
AUTORE: Patrisha Mar
EDITORE: Newton Compton Editori
PREZZO: Ebook € 4,99
PAGINE: 320


Stefano Solari è un pubblicitario dalla promettente carriera, ma è anche un uomo che ha perso se stesso e che ha un disperato bisogno di rimettersi in gioco e dimenticare. Complici un viaggio di lavoro, un romanzo di Jane Austen e la magica Irlanda, Stefano incontra Caitlin Murphy, la giovane guardiana di un faro, che, nonostante le difficoltà della vita, ha imparato a credere nel destino e nelle seconde possibilità. Fra loro nasce una tenera amicizia, e dopo qualche mese lei viene invitata a Milano, ma proprio quando i due cominciano ad avvicinarsi, il passato di Stefano torna con prepotenza a bussare alla porta, scombinando ancora una volta i suoi piani.
In un’altalena di emozioni, rimpianti, dolore e speranza, Stefano e Caitlin vi accompagneranno in un indimenticabile viaggio alla ricerca del vero amore e della felicità, perché tutti hanno diritto a una seconda possibilità.


GLI ALTRI ROMANZI DI PATRISHA MAR

1. La mia eccezione sei tu
2. Ti ho incontrato quasi per caso
3. Apri i tuoi occhi
4. Il tempo delle seconde possibilità (dal 26 agosto)

venerdì 25 agosto 2017

Recensione: Bright Side


TITOLO: Bright Side
AUTORE: Kim Holden
Editore: Leggere Editore
PREZZO: € 14,90
EBOOK: € 1,99
PAGINE: 443

Kate Sedgwick non è mai stata molto fortunata, ha sopportato durezze e tragedie, ma nonostante ciò si è sempre sforzata di guardare l’aspetto positivo delle cose, tanto che per Gus, il suo amico del cuore, lei è il lato luminoso della vita. Kate ha tantissimi progetti per il futuro, è divertente, in gamba e ha un dono innato per la musica... L’unica cosa in cui non riesce proprio a credere è l’amore. Perciò, quando lascia San Diego e si trasferisce a Grant, Minnesota, per frequentare il college, l’ultima cosa che si aspetta è di potersi innamorare. Eppure, l’incontro con Keller Banks le fa scoprire quanto sia dirompente la forza di un legame condiviso e la voglia di stare insieme nonostante tutto. Presto, però, il loro rapporto sarà messo a dura prova: entrambi custodiscono un segreto inconfessabile, qualcosa che non deve essere rivelato e che potrebbe dividerli per sempre...


"Non voglio pensare  domani o al giorno dopo ancora. Quindi mi ripeto: oggi la mia vita è fantastica."

Beh che dire, questo è uno di quei romanzi che una volta entrati nel cuore ci resteranno per sempre, perché le emozioni che si provano durante la sua lettura sono davvero forti.

Kate si trasferisce da San Diego, California, a Grant in Minnesota, lasciando Gus il suo migliore amico, Gus e Kate sono vissuti insieme, il loro è un rapporto unico, un rapporto vero che dura da sempre, ma Kate ha bisogno di lasciare San Diego per poter frequentare l' Università di Grant.
In Minnesota Kate inizierà una nuova vita, conoscerà persone straordinarie e incontrerà l'amore, Keller. L' incontro con Keller cambierà per sempre la sua vita ma c'è qualcosa che porta Kate a fuggire dall'amore, un segreto custodito nel suo cuore.

"La fiducia e il cuore sono una cosa sola, perché se mi fido di te significa che ti ho fatto entrare nel mio cuore e mi aspetto che tu non lo ferisca."

"Bright Side" mi ha fatto versare un mare di lacrime, ed io difficilmente mi commuovo, quindi pensate le emozioni che questo romanzo è riuscito a trasmettermi. Una storia che mi rimarrà per sempre nel cuore, una storia che mi ha fatto ridere, piangere, sognare, innamorare.
Ho amato la protagonista Kate, lei è la forza in persona, una guerriera sempre pronta a sostenere i suoi amici e chi ha bisogno, anche al costo di trascurare se stessa, per lei al primo posto ci sono "le persone", poi lei, una ragazza unica. alla quale mi sono sentita subito legata.
"Bright side" fa parte di una duologia, il seguito è "Gus-L'altra metà del cuore", libro che ho già iniziato a leggere. Un consiglio, non leggete la trama di Gus, io l'ho letta mentre leggevo ancora "bright side" ed è accaduto che mi sono "auto spoilerata"...quindi per piacere non lo fate e frenate la vostra curiosità.
Il romanzo ad un certo punto mi ha messo davanti ad una dura realtà, un colpo di scena che non mi sarei mai aspettata, e da questo punto in poi le emozioni sono state ancora più intense, tali da avere timore di giungere alla fine della storia per paura di arrivare ad una coclusione diversa da come l'avevo immaginata.
Se volete leggere una storia coinvolgente, indimenticabile e ricca di emozioni leggete "bright side", ma preparate i fazzoletti perché c'è da versare lacrime.
Kate è diventata la mia eroina e spero lo diventerà anche per voi, da lei c'è tanto da imparare.

ANNALISA

giovedì 24 agosto 2017

Novità / Insegnami ad amare di Elisabetta Graber

Ciao lettori, oggi voglio segnalarvi questo romanzo, "insegnami ad amare" di Elisabetta Graber, la trama mi sembra  molto intrigante...una giovane ragazza, una vita difficile, Los Angeles e l'amore...Beh non manca proprio nulla per un buon romanzo.

TITOLO: Insegnami ad amare
AUTORE: Elisabetta Graber
EDITORE: Book Sprint
PREZZO: € 17,90
PAGINE: 240

Il mio romanzo è la storia di una diciassettenne, Allyson, con una difficile situazione familiare che ha lasciato strascichi nella sua indole più profonda.Ella è fragile e insicura nonostante la tenacia e la voglia di sentirsi adulta e indipendente. Le principali ambientazioni sono due: una Los Angeles brillante e festaiola che accoglie la giovane Allyson, nei panni di una giovane cubista, Electra, nei locali più patinati e alla moda. Qui ci sarà un lungo flash-back iniziale che rintraccia l’origine della permanenza californiana di Allyson e dell’amicizia con Katia, che dovrà, lei stessa, affrontare una vicenda personale molto difficile, legata al suo destino di madre impreparata. Diversa è la situazione a Nashville dove Allyson torna, suo malgrado, e dove incontrerà dopo tanto tempo il fratello Jason, il padre e il giovane Mark, l’unico che dopo Nathan saprà farle battere il cuore.


QUALCHE ESTRATTO



Avevano ordinato tutti da bere e stavano per sedersi ad un tavolo commentando ancora l’incontro a cui avevano assistito, quando Tod esclamò: “Ehi ma quella non è Allyson?”
Si voltò di colpo. Era lei, di spalle, che rideva. Quella sua risata coinvolgente. Ma non era sola: si sporse e vide lui. La guardava e la sorrideva in maniera troppo audace. Le mani gli tremavano, così si alzò.
“Mark non fare casini!”gli ricordò un amico.
“Guarda chi c’è?!” esclamò sarcastico.
Allyson perse di colpo il sorriso.
“Che ci fai qui?”
“Non posso nemmeno venire a bere una birra con degli amici adesso?”
“Sei ubriaco?”domandò lei infastidita e, alzandosi, continuò “Dai Nathan andiamo.”
Ma Mark la bloccò.
“Mark lasciami.” disse con tono fermo, cercando di evitare scenate.
“E’ per lui?”domandò.
“Cosa?”
“E’ per lui che non vuoi stare più con me? Ti sei innamorato di questo qui?”
“Avanti lasciala…”intervenne il ragazzo cercando di fargli allentare la presa, ma Mark gli diede uno spintone, scansandolo via come un moscerino.
“Rispondimi.”continuò guardandola fissa.
“Tu non hai capito niente.”disse lei fredda.
“E allora com’è?”disse strattonandola “Perché mi fai questo?”


Non faceva altro che pensare a quel bacio. La sua pelle sotto le sue mani. E ogni volta era un’emozione unica. Aveva ragione Mark: Katia gli aveva sconvolto la vita a 360 gradi, e forse era giunto il momento di lasciare Jennifer. Si, l’avrebbe fatto quella sera stessa. Prima, però, sarebbe tornato a casa per cambiarsi dopo gli allenamenti. 

Vide fuori casa Katia, con un pantalone della tuta e una maglietta larga. La stava per chiamare: scambiare due effusioni con lei non gli dispiaceva affatto, però, poi, la vide andare incontro ad un ragazzo che l’aspettava fuori dal cancelletto. 
Non sapeva perché, ma si nascose. Non li voleva spiare, ma non voleva nemmeno arrivare lì e interrompere, forse, qualcosa. Entrambi parlavano animatamente, lei stava per andare via, ma lui l’aveva preso per mano, fermandola. Sembravano conoscersi da molto, tra loro c’era molta intimità. Poi si abbracciarono. 
Jason rimase immobile per qualche istante a guardare quella scena. Strinse le mani in due pugni. Poi andò via rinnegando quello che aveva provato fino a quel momento.


Aveva chiesto alla professoressa di arte il permesso di poter andare in bagno: i corridoio erano vuoti, in quanto tutti gli studenti erano nelle proprie aule, e lei sentiva solo il ticchettio dei suoi tacchi a spillo.

Aprì la porta del bagno e si assicurò che non ci fosse nessuno. Si guardò allo specchio intensamente, poi prese dalla sua borsetta un a bottiglietta di vodka.
"Bevendo non farà tornare le cose come prima..." pensò a quelle parole che le aveva detto a casa sua.
Da quel giorno non aveva toccato più nemmeno una goccia di alcool. Si guardava riflessa. Era nervosa. Non voleva più ricordare le sue parole. Per le non dovevano avere importanza. Niente di quello che lui le aveva detto era vero, quindi doveva dimenticare. 
Così, con un gesto deciso, bevve in un solo sorso tutto il liquore, coprendosi la bocca con la mano per cercare di non vomitare il tutto.






"Jason ascolta..." iniziò, ma lui la stroncò immediatamente.

"Stà zitta, non voglio ascoltarti!"
"E invece devi..." disse lei insistendo "...capisco che tu sia arrabbiato con me, ma ci sarà pure qualcosa che posso fare. Ho diciotto anni e riconosco di aver fatto una cosa, anzi forse più cose tremendamente stupide, ma spesso era solo per..."
"...per fare un dispetto a papà, giusto?" continuò lui girando per la stanza "beh sono stanco di vedere che usi papà come alibi per giustificare tutti i tuoi comportamenti. Se la tua vita è una merda non è colpa di papà o Giada: è solo tua!" l'aggredì "Non sei l'unica persona al mondo che ha i genitori separati, e non sei l'unica a soffrire per questo. Anche Kelly ed io abbiamo sofferto e nonostante questo, a nessuno dei due è mai passato per la mente di fare qualcosa di simile a ciò che hai fatto tu! Con la storia di Electra non hai messo a disagio solo papà , se era questo il tuo scopo, ma tutti noi. E la cosa più grave è che mentivi spudoratamente guardandomi in faccia...."

ANNALISA






martedì 22 agosto 2017

Recensione: Staying Strong di Demi Lovato

TITOLO: Staying Strong
AUTORE: Demi Lovato
EDITORE: Mondadori
Prezzo: € 14,90

"Nella mia vita ho attraversato esperienze di tutti i tipi, e affrontato problemi che vanno dalla droga alla depressione, senza mai smettere di impegnarmi nella ricerca dell'autoconsapevolezza e della felicità. Ci saranno sempre alti e bassi, cuori spezzati e vittorie, e tutti gli stati d'animo intermedi. A volte, però, poche semplici parole possono fare una gran differenza, possono offrire conforto e ispirazione. Questo libro è una raccolta dei miei pensieri, delle citazioni che mi ispirano, insieme ad alcune lezioni, meditazioni, riflessioni e piccoli compiti quotidiani. Mi hanno aiutato davvero moltissimo, ed è un regalo speciale e personale che voglio condividere con tutti voi." (D. Lovato)

"La vita può essere difficile, ma affrontare il dolore è sempre utile. E' meglio provare emozioni dolorose che non avere sentimenti."

"Al mondo ci sono tante persone splendide e piene di talento. Non lasciate che qualcosa vi impedisca di sviluppare le vostre potenzialità."

Da tempo ho avuto il desiderio di leggere questo libro e finalmente il momento è arrivato, come la penso io "ogni libro ha il suo momento per essere letto". Ero in libreria e camminando tra i vari scaffali per caso prendo tra le mani "staying strong" e ne leggo una pagina, ciò che leggo mi arriva dritto al cuore e non resisto, il libro deve essere mio.
Demi Lovato, cantante e star televisiva, ha avuto una vita dura, fatta di problemi alimentari, alcool e droga, ma alla fine si è salvata e in "staying strong"lei raccoglie tutte le parole, le frasi che per lei sono state importanti e l'hanno portata ad uscire da un incubo.

"La cosa bella della vita è che se non vi piace il momento che state attraversando, c'è sempre un nuovo giorno per ricominciare da capo."

"Tutti meritano di essere amati."

"Staying Strong" è un libro stupendo, un libro profondo, un racconto di vita, la vita di una persona che all'inizio vede tanto buio e nessuna via d'uscita, poi esce un raggio di sole che porta alla salvezza, quella persona posso essere io e potete essere voi, si perchè è un libro dedicato a voi, a noi.
Molte riflessioni di Demi Lovato mi hanno fatto riflettere molto, mi hanno fatto capire che nella vita bisogna avere il coraggio di inseguire i sogni, di amare, di esternare le emozioni, di essere se stessi. Un libro bellissimo scritto sotto forma di diario, un libro che aiuta molto quando ci si sente persi, senza via d'uscita.
Un libro che vi consiglio di leggere.

ANNALISA 


martedì 8 agosto 2017

Recensione: Dopo di te di JoJo Moyes

TITOLO: Dopo di te
AUTORE: JoJo Moyes
EDITORE: Mondadori
PREZZO: € 18,00
PAGINE: 379

Come si fa ad andare avanti dopo aver perso chi si ama? Come si può ricostruire la propria vita, voltare pagina?Per Louisa Clark, detta Lou, come per tutti, ricominciare è molto difficile. Dopo la morte di Will Traynor, di cui si è perdutamente innamorata, si sente persa, svuotata.È passato un anno e mezzo ormai, e Lou non è più quella di prima. I sei mesi intensi trascorsi con Will l'hanno completamente trasformata, ma ora è come se fosse tornata al punto di partenza e lei sente di dover dare una nuova svolta alla sua vita. A ventinove anni si ritrova quasi per caso a lavorare nello squallido bar di un aeroporto di Londra in cui guarda sconsolata il viavai della gente. Vive in un appartamento anonimo dove non le piace stare e recupera il rapporto con la sua famiglia senza avere delle reali prospettive. Soprattutto si domanda ogni giorno se mai riuscirà a superare il dolore che la soffoca. Ma tutto sta per cambiare. Quando una sera una persona sconosciuta si presenta sulla soglia di casa, Lou deve prendere in fretta una decisione. Se chiude la porta, la sua vita continuerà così com'è: semplice, ordinaria, rassegnata. Se la apre, rischierà tutto. Ma lei ha promesso a se stessa e a Will di vivere, e se vuole mantenere la promessa deve lasciar entrare ciò che è nuovo.
Questo romanzo appassionante e mai scontato è l'attesissimo seguito del bestseller internazionale Io prima di te. Jojo Moyes ha deciso di scriverlo dopo che per tre anni è stata letteralmente sommersa dalle lettere e dalle e-mail di lettori che le chiedevano che fine avesse fatto l'indimenticabile protagonista Lou.


Dopo l'amatissimo romanzo "Io prima di te", l'autrice decide di scrivere un seguito della storia, la storia di Lou dopo ciò che è accaduto nella sua vita in "io prima di te".
L'uscita di "dopo di te" è stata molto attesa anche se da parte mia c'è stata un'indecisione sulla sua lettura, ho avuto paura di restarne delusa, paura che questo romanzo avrebbe stravolto il bellissimo ricordo che ho di "io prima di te" (romanzo che resterà per sempre nel mio cuore).
Alla fine la tentazione di leggerlo è stata forte e mi sono avventurata tra le pagine di questa nuova storia.
In "dopo di te" la storia mi è piaciuta molto, nei primi capitoli mi sono emozionata tantissimo perchè sono riaffiorati i ricordi e mettendomi nei panni di Lou  ho percepito la bruttissima sensazione di perdita e ciò mi ha commossa molto.
Anche se il romanzo mi è piaciuto avrei preferito non ci fosse un seguito, per me la storia di Lou inizia e termina con "io prima di te", in questo nuovo romanzo la figura stravagante, particolare ed ingenua di Louisa viene completamente messa da parte, lasciando il posto ad una Lou più normale, cupa, meno unica.
Il romanzo non ha stravolto il mio ricordo di "io prima di te", anzi per me è stato come leggere un romanzo a parte con personaggi nuovi mai incontrati, e come vi ho detto prima, ciò perchè, per me, la storia inizia e finisce con il primo romanzo.

Se vi consiglio "dopo di te"? Beh non saprei dovete essere voi a sentirvi di leggerlo, io per curiosità l'ho fatto e non me ne sono pentita.